Giornata da dimenticare? I 20 film che ti risolleveranno il morale seduta stante

A volte tutto quello di cui abbiamo bisogno è sapere che un lieto fine di ci sarà. Se la giornata è da dimenticare, questi sono i film che risollevano il morale e che bisogna guardare.

movie night film consigliati
Rilassarsi guardando un film (Canva) – Inran.it

È proprio vero che c’è sempre un film per tutto. Anche, e forse soprattutto, quando si tratta di esprimere il nostro stato d’animo. Ci sono giorni, per esempio, in cui tutto sembra andare male e l’unica cosa che ci serve è sapere che il lieto fine c’è; forse anche per questo ci piace guardare e riguardare all’infinito pellicole che conosciamo, è confortante sapere come va a finire la storia.

Un amore che trionfa, un’amicizia che salva, ma anche un sogno che si realizza o semplicemente la canzone giusta al momento giusto: ecco una lista di 20 film tra cui scegliere se c’è bisogno di un lieto fine da vivere in una giornata decisamente da dimenticare.

Film da guardare quando tutto sembra andare storto

orgoglio e pregiudizio locandina
Keira Knightley e Matthew Macfadyen in Orgoglio e Pregiudizio (Facebook) -Inran.it

Apriamo la lista dei film che risollevano il morale con delle pellicole romantiche. Quelle da guardare in quei giorni in cui c’è bisogno di credere nell’amore trionfante su ogni avversità. E quindi: Orgoglio e Pregiudizio – tratto dall’omonimo romanzo della Austen- ha avuto diverse trasposizioni tra film e serie televisive, indubbiamente la più bella è quella del 2005 diretta da Joe Wright. Segue un altro grande classico sfornato da Hollywood agli inizi degli anni ’90 ovvero Pretty Woman. Cosa c’è di meglio della storia di una prostituta che cambia e cresce grazie al principe azzurro che a sua volta cambia e cresce per merito di lei? Niente appunto, infatti va visto almeno una volta l’anno; e poi Julia Roberts e Richard Gere on screen sono sempre scintille garantite.

Restiamo sul genere romantico con due comfort movie in bianco e nero accomunati dall’attrice protagonista: Vacanze Romane e Sabrina. Due pellicole iconiche con Audrey Hepburn che regalano sempre tanta speranza. Racconta una storia d’amore post moderna, invece, la pellicola La storia fantastica del 1987 che è tutt’altro che un film per bambini. Restando in tema di classici hollywoodiani non si può non citare almeno Cantando sotto la pioggia e Indovina chi viene a cena.

Se c’è invece bisogno di carica emotiva per inseguire sogni che sembrano quanto mai lontani, allora non si può che fare affidamento su Sognando Beckham e Una donna in carriera. Nel primo caso c’è una ragazza che sogna di diventare calciatore e nell’altro una Melani Griffith da imprenditrice indipendente. Due temi ancora tabù, purtroppo. Lieto fino e divertimento assicurato per pellicole come Sister Act, Ragazze a Beverly Hills e 10 cose che odio di te.

È dedicato all’amicizia e a quanto da questa si possa imparare Una giornata di vacanza: 3 amici che saltano la scuola e vivono una pazza giornata di follie a Chicago. Sono invece dedicate al potere salvifico della musica pellicole come Yesterday -incentrato sulle canzoni dei Beatles- e August Rush la musica nel cuore, storia di un bambino che grazie alla musica riesce a ritrovare i suoi genitori.

Film che risollevano il morale: sezione animazione Hollywood d’oro

la città incantata
Frame de La città incantata (Facebook) – Inran.it

Chi li definisce solo cartoni sbaglia, i film di animazione riescono spesso a colpire ed aiutare più di quanto si possa pensare. Potrebbe risultare triste Coco ma il suo lieto fine ci ricorda che bisogna attraversare le tempeste – e gli inferi- per ritrovare se stessi. E ci vuole coraggio per affrontare una città di spiriti e una strega che ha trasformato i propri genitori in maiali, eppure Chihiro la protagonista de La città Incantata -capolavoro di Miyzaki- ci riesce benissimo.

Si racconta del valore della lealtà, invece, in La gabbianella e il gatto che di animazione ha solo l’aspetto, mentre i temi trattati sono impegnativi.

Chiudiamo la carrellata dei film che risollevano il morale con due pellicole in bianco e nero. Luci della città di Chaplin o La vita è meravigliosa di Capra che ci ricordano quanto ci lasciamo influenzare dai pregiudizi e quanto sia bello lasciarsi sorprendere dall’inaspettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.