Addome gonfio, le cause principali e i rimedi per un nuovo benessere

L’addome gonfio è una condizione abbastanza frequente, contraddistinta da una sensazione di gonfiore nella zona addominale. Si tratta, in buona evidenza, di una situazione che probabilmente tutti noi abbiamo sperimentato almeno una volta, e che molte persone si trovano però nella spiacevole condizione di provare molto frequentemente. Ma quali sono le cause? E come rimediare?

Le cause dell’addome gonfio

Numerose sono le cause dell’addome gonfio. Nella maggior parte dei casi si tratta di una condizione del tutto temporanea e abbastanza banale (si pensi alle abbuffate: dopo un pasto abbondante è abbastanza normale sentirsi “gonfi”). In altri casi, invece, l’addome gonfio può essere un sintomo di una patologia più grave, da approfondire dietro il consulto di un medico o di uno specialista.

Le cause dell'addome gonfio

È bene infatti ricordare che nella zona addominale si trovano numerosi organi (dallo stomaco all’intestino, dal fegato alla milza) e che tutti questi organi vengono interessati in maniera più o meno diretta nel sistema digerente. Pertanto, non è sempre facile cercare di capire a quale organo si debba la sensazione di gonfiore.

Detto ciò, possiamo comunque ricordare come in una buona parte dei casi l’addome gonfio dipenda da un disordine a livello dello stomaco, a un incremento di peso rapido, dal consumo eccessivo del cibo, o ancora dalla deglutizione di aria, dal consumo di bibite gassate, dalla sindrome premestruale, e tanto altro ancora. Un buon metodo per poter permettere al vostro medico di comprendere quali siano le cause – ferma restando la possibilità e la convenienza di effettuare degli accertamenti – è quello di creare delle situazioni di causa ed effetto. Ovvero, cercate di comprendere se il gonfiore sorge dopo aver mangiato un determinato alimento (potrebbe ad esempio trattarsi di intolleranza al lattosio) o dopo aver svolto una determinata azione.

I sintomi dell’addome gonfio

L’addome gonfio è generalmente accompagnato da una serie di altri sintomi, visto e considerato che la condizione di gonfiore addominale dipende a sua volta da altri disturbi di fondo. Brevemente, tra i principali sintomi correlati potrebbe esservi il dolore localizzato nell’addome o nella zona dello stomaco, sudorazione, crampi, nausea, diarrea, e tanto altro ancora. Prendetene nota e comunicateli al vostro medico, al fine di supportare la formulazione di una pronta diagnosi.

Cosa fare in caso di addome gonfio

Cosa fare in caso di addome gonfio

Su cosa occorra fare in caso di addome gonfio abbiamo detto più volte nelle righe che precedono. Se la condizione non è particolarmente grave e persistente, generalmente il problema sparisce in breve tempo. Tuttavia, ricordate che l’addome gonfio può essere il sintomo di altri disturbi che sarebbe opportuno approfondire. Una volta individuati i sintomi e le caratteristiche del gonfiore addominale, si possono infatti comprendere quali siano le cause del disturbo e quali siano i trattamenti più adeguati.

Il trattamento da intraprendere dipende infatti dalle cause del gonfiore addominale stesso, e sarebbe opportuno, in tal proposito, evitare di ricorrere a cure fai-da-te. Parlatene dunque sempre con il vostro medico, e confidate lui tutti i sintomi che avete sperimentato in seguito alla comparsa dell’addome gonfio: sarà il vostro migliore alleato per individuare la migliore terapia e trovare dunque un nuovo benessere.

Lascia un commento