Cerotti dimagranti: cosa sono e come funzionano

83
Cerotti dimagranti

Ciclicamente tornano di moda, tra le varie fasce di popolazione, i cerotti dimagranti: accessori in tutto e per tutto simili a comuni cerotti applicabili dopo ogni piccola ferita, che tuttavia conservano il non sottovalutabile obiettivo di aiutarvi a dimagrire, eliminando magari quegli eccessi di grasso che risultano essere tanto sgraditi per la propria silhouette, e i tradizionali cuscinetti che sfociano in cellulite e altri pregiudizi estetici. Ma siamo sicuri che funzionano realmente? Quale è il loro meccanismo? E che cosa possiamo fare per poterci garantire i migliori risultati attraverso essi?

Come funzionano?

Cominciamo con il chiarire in che modo funzionano i cerotti dimagranti. Questi dispositivi di norma di piccole dimensioni e del colore della pelle, al fine di risultare ancora più “invisibili”, contengono dei principi attivi naturali che una volta entrati a contatto con la pelle vengono assorbiti dal nostro organismo. L’applicazione nella cute (e spesso in alcune zone dedicate) consente al nostro corpo di poter assorbire più velocemente i principi attivi, ottenendo dunque benefici ancora più mirati. Per questo motivo, potrebbero essere una buona mano d’aiuto nei confronti di tutti coloro i quali tendono ad accumulare gli antiestetici cuscinetti di grasso, e desiderano poter disporre di un buon effetto snellente.

Come utilizzare i cerotti dimagranti?

Come funzionano i cerotti dimagranti?

L’utilizzo dei cerotti dimagranti è davvero molto semplice. È infatti sufficiente prendere il cerotto dalla confezione, applicarlo direttamente sulla pelle asciutta e pulita, e seguire le indicazioni che è possibile trovare nella condizione di tale prodotto. In linea di massima, è sufficiente lasciare agire il cerotto sulla zona di pelle interessata per circa 1-2 giorni (a seconda delle indicazioni del produttore). Trascorso questo periodo di tempo il cerotto è inutilizzabile, e va pertanto sostituito, variando magari la zona del corpo prescelta (è sufficiente spostarlo in aree non ancora interessate dall’applicazione del cerotto, affinchè i principi attivi possano attivarsi in più punti con un risultato maggiormente omogeneo).

Che cosa dovete sapere (ancora)

Detto ciò, è bene ricordare che i cerotti dimagranti, da soli, non possono fare granchè. Ed è anche bene ricordare che per poter massimizzare i loro risultati è necessario fare in modo che la loro fruizione sia particolarmente attenta e in linea con le indicazioni che è possibile trovare nella confezione.

In particolar modo, si rammenta che, così come tutti gli integratori alimentari dimagranti, anche l’utilizzo del cerotto dimagrante non potrà che essere abbinato a una dieta sana e all’attività fisica costante. Rispetto agli integratori in pillole, tuttavia, i cerotti snellenti sono spesso preferiti poichè maggiormente discreti e comodi nel loro utilizzo. Di norma, inoltre, i cerotti dimagranti non perdono la loro efficacia se bagnati, potendo pertanto essere utilizzati con ancora maggiore comfort d’estate o sotto la doccia. Ancora, ricordate che i cerotti dimagranti possono aiutarvi a intervenire in determinate zone del corpo (ma non attendetevi miracoli, poichè il dimagrimento “localizzato” non esiste, o quasi), e che gli effetti dei loro utilizzi sono visibili di solito già entro 3-4 settimane.

Pertanto, se uniti ad una sana alimentazione e a un esercizio fisico costante, effettivamente i cerotti dimagranti potrebbero aiutarvi a ottenere qualche risultato di rilievo…

Cosa contengono

Cosa contengono i cerotti dimagranti?

Come abbiamo già avuto modo di ricordare, i cerotti dimagranti sono dei medicinali a base di alcuni principi attivi. Tra i più famosi c’è la poria cocos, un fungo che permette di rimediare a ansia, stress, insonnia e ritenzione idrica, o ancora la cassia, una pianta che può permettere la riduzione fino al 30% dell’assorbimento dei grassi, limitando in tal modo l’apporto calorico e diminuendo il livello di trigliceridi e di colesterolo nel sangue.

Tra gli altri principi, ricordiamo infine la presenza potenziale della scutellaria, una pianta dalle cui radici si ricava un estratto utile per poter favorire la regolarità delle funzioni delle difese immunitarie del nostro organismo, e ancora l’arancio amaro, che se applicato in superficie, a livello cutaneo, è un ottimo aiuto contro la cellulite. Questo integratore alimentare aiuta a dimagrire migliorando il rapporto fra massa magra e massa grassa, fornendovi un ottimo impulso per una migliore tonicità muscolare.

Come sempre avviene nei confronti di qualsiasi medicinale, vi consigliamo naturalmente di parlarne con il vostro medico di fiducia per poter individuare il miglior cerotto dimagrante per le vostre condizioni di riferimento.