Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Diazepam, come funziona il principio attivo del Valium

Che cos’è il Diazepam, quali sono le sue indicazioni e che cosa dovreste sapere prima della sua assunzione come Valium o generico.

Diazepam è un medicinale disponibile in commercio come Valium o come farmaco generico. Venduto in varie soluzioni, è generalmente utilizzato per trattare le seguenti condizioni:

  • ansia;
  • sintomi causati dall’astinenza da alcool, come agitazione o tremori;
  • trattamento aggiuntivo per gli spasmi muscolari scheletrici;
  • trattamento aggiuntivo per alcuni tipi di crisi epilettiche.

Valium: un farmaco usato in caso di ansia e altre manifestazioni psichiatriche

Può anche essere usato come parte di una terapia combinata: significa, in altri termini, che è necessario assumerlo con altri farmaci.

Come funziona il Diapezam

Come funziona il Diapezam

Il Diazepam appartiene a una classe di farmaci chiamati benzodiazepine. Il meccanismo di azione del Diazepam prevede un aumento dell’attività dell’acido gamma-aminobutirrico (GABA), una sostanza chimica speciale che può inviare segnali in tutto il sistema nervoso. Se non avete abbastanza GABA, il vostro corpo può essere in uno stato di eccitazione, e favorire la formazione di ansia, spasmi muscolari o crisi epilettiche. Quando si assume questo farmaco, il corpo finirà invece con l’avere più GABA, andando così a diminuire l’ansia, gli spasmi muscolari e le convulsioni.

Effetti collaterali di Diazepam

Come tutti i farmaci, anche Diazepam potrebbe avere alcuni effetti collaterali. In particolar modo, questo medicinale può rallentare l’attività cerebrale e interferire con il giudizio, il pensiero e le capacità motorie.

Ansia generalizzata: quali sono i segnali? Se ne può uscire?

Anche per questo motivo è opportuno non bere alcolici o usare altri medicinali che possono rallentare l’attività cerebrale mentre si è in trattamento con Diazepam. Inoltre, non bisognerebbe guidare, utilizzare macchinari o svolgere altre attività che richiedano attenzione fino a quando non sapete come questo farmaco può interferire con il vostro organismo.

Per quanto attiene gli effetti collaterali più comuni di Diazapam, questi includono:

  • sonnolenza;
  • stanchezza o affaticamento;
  • debolezza muscolare;
  • incapacità di controllare i movimenti muscolari (atassia);
  • cefalea;
  • tremore;
  • capogiri;
  • bocca secca o eccessiva saliva;
  • nausea;
  • costipazione.

Se questi effetti sono lievi, possono sparire nel giro di pochi giorni o di un paio di settimane. Se sono più gravi o non vanno via, parlate con il vostro medico o farmacista.

A proposito di effetti collaterali gravi, contattate subito il vostro medico se sperimentate un peggioramento delle crisi, con aumento della frequenza e/o della gravità, cambiamenti nel vostro modo di pensare, depressione, confusione, vertigini, visione doppia o offuscata, pensieri di suicidio, perdita di memoria.

Contattate altresì il vostro medico se avete reazioni inaspettate che includano estrema eccitazione, inquietudine, allucinazioni, aumento degli spasmi muscolari, problemi di sonno, nervosismo.

Tra i possibili problemi epatici segnaliamo ingiallimento della pelle o dei bianchi degli occhi (ittero). Tra quelli vescicali, incapacità di urinare, incapacità di trattenere l’urina. È inoltre possibile sperimentare aumento o diminuzione del desiderio sessuale, tremore, crampi addominali o muscolari, sudorazione, convulsioni.

Interazioni di Diazepam con altri farmaci

Diazepam può interagire con altri farmaci, vitamine o erbe che si possono comunemente assumere, andando così a variare il modo in cui un farmaco funziona, generando potenziali danni o impedendo al farmaco di funzionare bene. Per aiutare ad evitare interazioni, il medico dovrebbe gestire tutti i farmaci con particolare attenzione: assicuratevi di informare il medico di tutti i farmaci, vitamine o erbe che state assumendo.

Diazepam e allergie

Diazepam e allergie

Diazepam può causare una grave reazione allergica, per quanto rara. I suoi principali sintomi includono:

  • difficoltà respiratorie;
  • gonfiore della gola o della lingua;
  • eruzione cutanea.

Non prendete questo farmaco di nuovo se avete avuto una reazione allergica in passato.

Interazioni alimentari di Diazepam

Non si dovrebbe bere succo di pompelmo durante l’assunzione di Diazepam, poiché tale condizione potrebbe affaticare il fegato nella sua capacità di elaborazione di questo farmaco correttamente, causando una maggiore permanenza nel proprio corpo e aumentando il rischio di effetti collaterali.

Interazione con l’alcool di Diazepam

Non dovreste bere alcolici mentre prendete il Diazepam. Questo farmaco può infatti interferire con il vostro giudizio, il pensiero e le capacità motorie. Può anche generare sonnolenza e causare il rallentamento o l’arresto della respirazione.

Inoltre, sappiate che il vostro corpo tratta l’alcool e questo medicinale in modi simili. Ciò significa che se bevete alcol, questo farmaco potrebbe richiedere più tempo per lasciare il vostro corpo, favorendo la formazione di effetti collaterali peggiori .

Tachipirina, guida al corretto utilizzo con foglietto illustrativo.

Come assumere Diazepam

Diazepam deve essere usato per il trattamento a breve termine, seguendo le indicazioni che vi verranno impartite dal medico. Prendere il medicinale non come prescritto potrebbe infatti esporvi a conseguenze negative.

Se avete saltato una dose, prendete il farmaco appena ve ne ricordate, ma non prendete più di una dose al giorno. Non cercate mai di recuperare la dose saltata prendendo due dosi contemporaneamente, poiché questo potrebbe causare effetti collaterali tossici.

Se inoltre smettete improvvisamente di prendere il medicinale, potreste sperimentare sintomi di astinenza, come ad esempio tremori, crampi o dolori allo stomaco e ai muscoli, vomito, sudorazione, cefalea, estrema ansia, tensione, irrequietezza, confusione, irritabilità, allucinazioni.

I rischi di astinenza sono maggiori se si assume Diazepam da molto tempo.

Se prendete troppe dosi di medicinale, l’assunzione di troppo di questo farmaco potrebbe favorire la depressione del sistema nervoso centrale (SNC), con sintomi che includono sonnolenza, confusione, spossatezza, riflessi rallentati, arresto della respirazione, pressione sanguigna pericolosamente bassa.

Ansioten: integratore per combattere lo stress e la depressione

Se dunque pensate di aver preso troppo medicinale, contattate il vostro medico o andate subito al pronto soccorso. Qui verrà valutata la possibile somministrazione di altre sostanze per invertire una overdose di benzodiazepine.

Infine, ricordate che per poter affermare se il farmaco funziona o meno, dovreste monitorare l’evoluzione dei sintomi: segnali di ansia, agitazione e tremori da astinenza da alcol, spasmi muscolari, o convulsioni, dovrebbero diminuire o interrompere. Non è inoltre noto se Diazepam sia efficace per un uso a lungo termine (in particolare per più di 4 mesi). Il medico riesaminerà regolarmente la vostra condizione per vedere se il Diazepam sia ancora appropriato da assumere.