Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Fimosi serrata: cos’è e come si cura

Le cause principali di tale malattia possono essere: congenite quando il prepuzio si presenta abbondante sin dalla nascita, e invece di allargarsi con la crescita tende a restare ristretto, oppure acquisite: questo problema si presenta a seguito di una infiammazione o infezione del glande e del prepuzio e che si guariscono attraverso processi di retrazione cicatriziale.

In base alla gravità del problema, l’impossibilita di retrarre il prepuzio completamente, oppure in parte, variano. Quando la fimosi è lieve, il glande si scopre con difficoltà solo durante i rapporti sessuali, nell’erezione, provando fastidio e dolore nell’atto, senza provocare problemi di livello igienico.

Se la fimosi è di grave entità, il glande non si scopre del tutto ed anche l’igiene risulta essere complicata, e per questo si possono manifestare infezioni importanti e spesso anche l’incapacità ad urinare.

Cure mediche

Cure mediche

Una fimosi è facilmente riconoscibile e diagnosticabile, tanto che la stessa persona affetta può riconoscerla con la semplice osservazione del prepuzio, in particolare se questo si presenta ristretto in condizioni di riposo. Se il prepuzio invece si presenta ristretto solo in caso di erezione, allora un consulto medico potrà fugare ogni dubbio. Non servirà per altro nessun esame, essendo sufficiente anche una semplice descrizione del problema o un’osservazione da parte del medico. Una volta diagnosticata la fimosi, lo specialista potrà anche scegliere la terapia adeguata per la correzione del problema, a seconda di quale ne sia l’origine.

Per correggere questo problema, si possono utilizzare sia terapie mediche, nel caso la fimosi sia dovuta a delle infezioni o a delle semplici infiammazioni, oppure si può procedere a delle operazioni chirurgiche, quando la fimosi è dovuta a motivi congeniti.

Le terapie mediche sono generalmente indirizzate a combattere i batteri che provocano l’infezione, e vengono praticate attraverso l’applicazione di pomate, o nei casi più gravi, con un supporto antibatterico o antibiotico per via orale. Nel caso delle infezioni, si applicano dunque pomate con principi primari di aureomicina o gentamicina, o altri principi antifungini, oppure si procede con la somministrazione di pillole con gli stessi principi.

Le terapia antinfiammatorie sono, principalmente, dei trattamenti localizzati a base di cortisone e si posso utilizzare anche quando la malattia non presenta alcuna infezione, e vanno associati ad altri farmaci nella fase successiva in maniera tale da prevenire la retrazione cicatriziale.
Quando la fimosi presenta aspetti infiammatori questi trattamenti medici sono in grado di dare dei benefici evidenti in maniera tale da evitare interventi chirurgici.

Interventi chirurgici

Interventi chirurgici

Gli interventi chirurgici che si possono eseguire in caso di fimosi serrata sono due, la circoncisione e la postectomia parziale.

Nel primo caso questo rappresenta l’intervento più utilizzato e si svolge facendo una anestesia locale alla base del pene per poi asportare l’intero prepuzio.
Una volta terminato l’intervento il glande si presenterà totalmente scoperto e questo può risultare sia vantaggioso, che svantaggioso all’uomo.

Nella postectomia parziale si asporta solo una parte del prepuzio e si adopera tale intervento solo quando l’anello prepuziale si è ristretto manifestando un ingrossamento.

L’intervento prevede i punti di sutura che si riassorbono con molta facilità senza eseguire la rimozione da parte del medico e la ferita si rimargina nell’arco di 15 giorni.
Dopo questo esame l’attività sessuale potrebbe generare fastidi che si possono risolvere facilmente applicando delle pomate antinfiammatorie.

Un glande che ha subito tali interventi ha una maggiore sensibilità provvisoria, perché si ritrova a dover difendersi dal contatto diretto con l’ambiente esterno, e nel corso del tempo si formerà un sorta di rivestimento corneo simile a quello che si trova labbra, riducendo in questa maniera la sensibilità.

La fimosi serrata è una malattia di origine benigna anche se il più delle volte manifesta sintomi dolorosi ed invalidanti per il malato.

Una semplicissima visita medica sarà sufficiente per diagnosticare tale problema e non necessariamente il paziente dovrà sottoporsi ad interventi chirurgi.
Se la malattia viene curata tempestivamente, l’impiego di farmaci basterà a debellare la causa ed a far ritornare tutto nella normalità.