Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Muco nelle feci, da cosa può dipendere e come risolvere

La presenza di muco nelle feci non è una condizione che deve allarmare, almeno entro certi limiti. La sua presenza è infatti fisiologica, considerato che il muco presente nell’intestino crasso per poter favorire il passaggio delle feci e proteggere lo strato più interno della parete enterica: di apparenza biancastra, e di consistenza simile a una gelatina, il muco nelle feci deve essere oggetto di verifica medica se è presente in quantità piuttosto significative (la c.d. “mucorrea”).

Il motivo è semplice: una presenza eccessiva è spesso sintomo di condizioni patologiche, e di una infiammazione presente.

Come riconoscere il muco nelle feci

Il muco nelle feci, oltre che visivamente, può essere intuito poichè la sua presenza è spesso accompagnata da altri disturbi. Dunque, quando vi sono i seguenti sintomi corporei, può essere utile verificare se si è caduti realmente in una condizione di mucorrea.

Come riconoscere il muco nelle feci

Tra i principali, possiamo ricordare i seguenti, che riguardano l’apparato digerente, come:

  • Crampi addominali o sensazione di dolore in tale zona
  • Gonfiore addominale
  • Feci particolarmente maleodoranti
  • Feci sanguinolente
  • Cambiamenti nel colore e nella consistenza delle feci
  • Diarrea e incontinenza fecale
  • Formazione di gas intestinale
  • Nausea ed eventuale vomito
  • Movimenti intestinali dolorosi

Vi sono inoltre anche altri sintomi che potrebbero accompagnare il muco nelle feci, come ad esempio i dolori a tutto il corpo, una sensazione generale di malessere, la comparsa della febbre.

Quali sono le cause del muco nelle feci

Quando il muco nelle feci è presente in condizioni di abbondanza, è possibile che la sua causa possa essere ricercata all’interno delle cause seguenti. Come intuibile, l’elenco è piuttosto ricco e diversificato, e occorrerà pertanto parlarne con il proprio medico di fiducia per poter arrivare a una diagnosi puntuale.

Limitiamoci pertanto a riassumere quelle che possono essere le determinanti principali:

  • Ragadi
  • Infezione gastrointestinale batterica
  • Malattie dell’apparato digerente
  • Celiachia
  • Diverticolite
  • Allergie alimentari
  • Malattie infiammatorie intestinali
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Intolleranza al lattosio
  • Infezioni da parassiti
  • Ulcere rettali
  • Gastroenterite virale

Quali sono le cause del muco nelle feci

Come curare il muco nelle feci

Trattandosi di un sintomo di una condizione sottostante, per poter arrivare a debellare l’eccessiva presenza di muco nelle feci occorrerà prima di tutto procedere con la diagnosi del problema e, dunque, della sua cura specifica. Proprio per questo motivo, il nostro consiglio è certamente quello di condividere con il vostro medico ogni dettaglio sull’emersione di cambiamenti nelle proprie abitudini, illustrando la presenza di eventuali sintomi concomitanti, che potrebbero aiutare a procedere a una più tempestiva diagnosi.

Una volta effettuata la diagnosi (il medico potrebbe rendere necessario procedere all’effettuazione di ulteriori analisi ed esami, come quella di un campione delle feci), si potrà ben procedere alla specifica terapia per poter fronteggiare il problema e ritrovare pertanto una condizione di benessere e di normalità. Nonostante nella maggior parte dei casi si tratti di una causa non preoccupante e non grave, il nostro consiglio è quello di non sottovalutare la presenza di eccessivo muco nelle feci, poichè trascurare i segnali che il nostro corpo ci invia, e in particolar modo quello della mucorrea, potrebbe contribuire a rendere peggiore un quadro clinico che invece può essere tempestivamente fronteggiato con minore incisività.