Ortocheratologia: una tecnica innovativa per dire addio a occhiali e lenti a contatto

266

Chi ha problemi di vista si è rassegnato a vedere il mondo attraverso un paio di occhiali o per mezzo di lenti a contatto. Ma grazie al continuo progresso scientifico e alle sempre più nuove tecnologie e innovazioni, adesso è possibile correggere la vista e ridurre la dipendenza da occhiali e lenti a contatto, il tutto senza dover subire un intervento chirurgico più o meno invasivo. Può sembrare fantascienza ma ora più che mai è una realtà per molte persone. Si chiama ortocheratologia, una tecnologia affascinante che permette di vedere il mondo in tutte le sue molteplici sfumature.

Cosa è l’ortocheratologia?

Cosa è l’ortocheratologia?

È una tecnica che consiste nell’applicazione di speciali lenti a contatto da indossare durante la notte, appositamente programmate per correggere determinati difetti visivi. Mentre la persona dorme, queste lenti rimodellano con delicatezza la superficie anteriore dell’occhio (la cornea) con l’obiettivo di vederci chiaro il giorno seguente, dopo aver rimosso le lenti al risveglio.

L’ortocheratologia viene indicata per due scopi:

  • per correggere errori di rifrazione (miopia, astigmatismo, ipermetropia)

  • per rallentare la progressione della miopia infantile.

Si tratta di lenti altamente traspiranti, ideate e progettate appositamente per essere portate durante il riposo notturno. L’effetto dell’ortocheratologia dura un giorno, massimo due. In questo lasso di tempo, sarete in grado di vedere bene senza l’utilizzo di occhiali e lenti a contatto. Per ottenere risultati migliori, le lenti per l’ortocheratologia devono essere indossate ogni notte.

Per chi è indicata questa tecnica?

L’ortocheratologia va bene per la maggior parte delle persone affette da lieve o moderata miopia (la stessa cosa vale per l’astigmatismo). Poiché l’effetto del rimodello corneale è temporale, i rischi sono molto pochi. Inoltre, è possibile interrompere la terapia in qualsiasi momento, a condizione di essere disposti a rimettere sul naso gli occhiali da vista.

Queste speciali lenti sono l’ideale anche per bambini e adolescenti che non sopportano l’idea di portare gli occhiali ma sono ancora troppo giovani per subire un intervento specifico. È ok anche per chi partecipa a sport di contatto o lavora in ambienti polverosi che possono dare problemi alle lenti a contatto giornaliere.

Non va bene per chi soffre di secchezza degli occhi e per chi dovrà subire un intervento di chirurgia refrattiva.

Che risultati aspettarsi?

Studi clinici hanno dimostrato che l’ortocheratologia migliora nettamente il senso visivo nel 93 per cento dei casi. Il 67 per cento delle persone, invece, ha totalmente ripreso a vedere senza problemi.

Il processo inizia con una visita oculistica dove il professionista misurerà le curvature della cornea. Si tratta di una procedura indolore che richiede appena un minuto e produrrà una carta topografica della superficie dell’occhio. Questo è necessario per realizzare le lenti con la massima personalizzazione, secondo le caratteristiche del problema.

Per vedere correttamente potrebbe essere necessario creare una serie di lenti temporanee al fine di ottenere la visuale desiderata. Nella maggior parte dei casi, sono necessarie fino a tre paia di lenti per garantire il massimo effetto di correzione della vista.

Nel momento in cui si inizia l’ortocheratologia, è probabile che le lenti si facciano sentire fino al momento di addormentarsi. Con il tempo, le lenti diventano più comode fino a non sentirle più.

Quanto tempo è necessario per vedere il massimo risultato?

Dipende da molti fattore, in particolare il grado di miopia e astigmatismo che si ha quando si inizia l’ortocheratologia. Alcune persone possono godere di una vista eccellente anche appena uno o due notti, ma in altri casi le tempistiche aumentano e possono volerci un paio di settimane o più per la massima correzione visiva.

Fino a quando la vista non viene completamente corretta, è possibile notare problemi di offuscamento e una sensazione di abbagliamento e aloni attorno alle luci. In alcuni casi, potrebbe necessario aggiungere alla terapia un paio di occhiali di grado minore rispetto alla situazione originaria. Inoltre, in rari casi i problemi sopracitati potrebbero persistere anche dopo la fine della terapia.

Quanto costa?

La progettazione di lenti ortocheratologiche è un processo che richiede molto più tempo e una specifica esperienza e formazione rispetto alle lenti a contatto regolari. Inclusi nel prezzo vengono inseriti una serie di visite specialistiche e molte prove per realizzare le lenti adatte. È un processo su misura, realizzato a hoc per la salute del paziente.

Il costo dell’ortocheratologia può variare a seconda del tipo e del grado di errore di rifrazione, della scelta della lente, del problema indicato. I prezzi variano anche da Paese a Paese. In Italia il prezzo va da un minimo di 800 euro, per i casi più gravi il costo più lievitare fino a raggiungere le diverse migliaia di euro.