Rimedi naturali per il raffreddore: eccone dieci che funzionano davvero!

120
Rimedi naturali per il raffreddore

Bene, seguici in questa nostra piccola guida. Un vecchio adagio ci racconta che “il raffreddore se ne va via da solo in una settimana ed in sette giorni con i farmaci”: scopriamo insieme dieci rimedi naturali per il raffreddore.

Un raffreddore è un disturbo piuttosto frequente e non deve spaventare nessuno, però è bene sapere che esistono dei rimedi naturali per il raffreddore i quali più che altro aiutano a sopportarne meglio i comuni sintomi e, perché no, aiutano a liberarsene prima: eccoli tutti e dieci!

I dieci rimedi naturali per il raffreddore: liberiamocene meglio e prima

I dieci rimedi naturali per il raffreddore: liberiamocene meglio e prima

1) Tisane allo zenzero

Le tisane allo zenzero aiutano a diminuire la congestione delle prime vie respiratorie (naso) perché riducono le infiammazioni della mucosa e quindi liberano anche dal problema del “naso chiuso”. Fa bene tanto berle quanto respirarne i vapori che sprigionano. Fate bollire un litro d’acqua per poi aggiungervi sei cucchiai di zenzero (grattugiate quello fresco). Poi aggiungete un pochino di cannella e delle gocce di succo di limone. Tutto qui!

2) Suffumigi agli oli essenziali

Anche questi costituiscono un rimedio popolare molto efficace, ed anche questo è l’ideale quando il raffreddore s’accompagna al naso chiuso. Tra gli olii essenziali migliori allo scopo ricordiamo l’olio essenziale d’eucalipto ed il Tea Tree Oil. Saranno sufficienti dalle cinque alle dieci gocce di uno dei due olii (o anche i due insieme) per un’intera pentola d’acqua portata ad ebollizione. Appoggiate un asciugamano sulla testa per concentrare i vapori tutti verso il vostro naso.

3) Limone ed aglio

Si tramanda di generazione in generazione ed è semplicissimo da realizzare: prendete un cucchiaino da caffè di miele, la solita acqua calda, un po’ di succo di limone ed uno spicchio d’aglio: si dovrà mescolare il succo spremuto dal limone con lo spicchio d’aglio che, ovviamente, andrà prima tritato, poi si aggiunge il miele ed anche un po’ di acqua calda. Berlo dalle due alle tre volte nelle 24 ore, finché i sintomi non saranno spariti del tutto.

4) Sciroppo alle cipolle

Questo è quello tra i rimedi naturali per il raffreddore ideale quando al raffreddore si accompagna anche la tosse. La cipolla è un ottimo rimedio contro i batteri ed è anche un ottimo antinfiammatorio. E’ un prezioso ausilio nello sciogliere e nell’eliminazione di muchi. Il miele potrà essere sostituito dallo zucchero di canna integrale.

5) Balsami da applicare sul petto

Un rimedio naturala particolarmente efficace prevede l’applicazione di un balsamo sul torace per far diminuire i sintomi del raffreddore. Utilizzeremo quindici gocce di olio essenziale d’eucalipto ed una tazza riempita a metà di olio di cocco ca. 120 millilitri). Più un contenitore che si possa chiudere ermeticamente. Il burro di karité potrebbe essere utilizzato al posto dell’olio di cocco in caso di temperature particolarmente rigide (l’olio di cocco solidifica). Sciogliete l’olio di cocco (o il burro di karité) a bagnomaria e mescolatelo con l’olio essenziale.

6) La “famosa” borsa d’acqua calda

Classico rimedio della nonna: la borsa d’acqua calda quando si ha il raffreddore. Avvolgetela in un panno morbido, tipicamente flanella, e poi mettetevela o posteriormente, dietro alla schiena, oppure appoggiatela sul petto.

7) I sali da bagno

Anche i sali da bagno esistono nella versione “contro il raffreddore”. Nel dettaglio: sali inglesi (una tazza piena, circa 240 millilitri), tre gocce di olio essenziale (sempre il solito eucalipto), tre di quello di lavanda e tre di quello di menta. L’aiuto è, più che altro, nel favorire la respirazione.

8) Gargarismi con un composto a base di salvia

Se il raffreddore che avete si accompagna con fastidi o dolori alla gola, i gargarismi alla salvia saranno utilissimi: prendete una tazza piena (240 millilitri) di aceto di mele, quattro cucchiai di salvia (se è quella essiccata) oppure otto (se è quella fresca), una tazza (sempre piena) d’acqua e dovrete avere a disposizione anche un barattolo con tappo da almeno 500 millilitri. L’acqua va portata ad ebollizione per fare l’infuso con la salvia. Poi va scolato l’infuso e si separa la salvia dal liquido. SI lascia raffreddare e poi si mescola l’aceto di mele all’infuso di salvia. Il tutto va inserito nel barattolo, che va tappato per la migliore conservazione e conservato in frigo non più di una settimana. I gargarismi vanno ripetuti due o tre volte nelle ventiquattro ore.

9) Lo sciroppo di zenzero

Mettete due cucchiaini di zenzero fresco, dopo averlo sminuzzato, in una tazza d’acqua portata ad ebollizione. Poi aggiungetevi circa centoventi grammi di miele o zucchero e continuate a cuocere fino ad assumere la consistenza degli sciroppi.

10) Rimedi naturali a base di limone

Realizzate un infuso con del succo di limone, acqua non troppo calda, 2 cucchiaini di zenzero e 1 cucchiaio di miele: lo si considera un rimedio utilissimo per la decongestione delle mucose nasali e della gola. Tornerete a respirare regolarmente!