Tatuaggi con scritte: una guida completa!

94
Tatuaggi con scritte

Scegliere di farsi un tatuaggio con scritte è una scelta molto importante e delicata, visto e considerato che si tende a imprimere sulla pelle un messaggio duraturo, permanente e (quasi) irreversibile. Rimuovere il tatuaggio è infatti un’azione che può essere effettuata solo con l’aiuto di un esperto professionista, e che costa tempo e denaro. Insomma, meglio prendersi il giusto tempo per poter pensare adeguatamente a quale tatuaggio con scritte replicare sulla propria pelle. Se siete indecisi, nessuna paura: di seguito troverete tutte le indicazioni per non sbagliare!

Del primo step abbiamo in parte già detto: evitate decisioni affrettate, soprattutto quando si tratta di tatuaggi con scritte, che risultano essere molto espliciti e sicuramente meno da interpretare rispetto a quanto non accada – ad esempio – con i tatuaggi che imprimono disegni più o meno astratti.

Sempre per lo stesso motivo… attenzione ai tatuaggi con le scritte che ritraggono il nome della propria “metà”: se non siete proprio convinti che sia l’amore della vostra vita, forse è bene evitare. I tatuaggi dei nomi, dopo i tatuaggi che vengono fatti (male) da tatuatori non esperti, sono statisticamente quelli che vengono coperti o eliminati maggiormente dai professionisti. Pertanto, se il nome non appartiene a un figlio o a una persona cara che non esiste più, pensateci molto, molto bene prima di imprimere sulla vostra pelle quello di una persona che potrebbe tradire la vostra fiducia: spesso le passioni sono solo momentanee… i tatuaggi no!

Pensate al futuro

Per quasi le stesse motivazioni di cui sopra, prima di compiere un bel tatuaggio con scritte, cercate di guardare al futuro. Domandatevi pertanto: quel tatuaggio mi soddisferà o sarà ancora adeguato tra cinque o dieci anni? Il tatuaggio con scritte mi farà sentire a proprio agio quando sarò vecchio e con le rughe? Che influenza può avere quel tatuaggio con scritte su di me?

Scegliere la parte del corpo

Un’altra analisi importante per tutte le persone che stanno cercando di valutare la possibilità di imprimere un nuovo tatuaggio con scritte è legato alla scelta della parte del corpo da tatuare. Anche in questo caso, si tratta di una scelta molto importante, che vi consigliamo di non sottovalutare, soprattutto se si tratta di una scritta personale, che desiderate non mostrare troppo in giro. Pensateci pertanto bene, soprattutto se avete intenzione di farlo in una parte molto visibile: potrebbe crearvi dei problemi in ambito lavorativo?

Scelta della scritta da tatuare

Una volta superati gli step di cui sopra, siete giunti al momento di scegliere la scritta da tatuare. Anche in questo caso, la fretta è una cattiva consigliera: valutate con calma la scritta, il suo significato, la sua ortografia, soprattutto se è scritta in una lingua che non conoscete. Scegliete dunque con cura la frase e il font da utilizzare.

Scelta del tatuatore

L’ulteriore passo che dovete fare è quello di contattare un bravo tatuatore. Attenzione: il fatto che il tatuatore non debba imprimere dei disegni complicati, ma “solo” delle parole, non significa che possiate prenderla alla leggera. È infatti importante, quando si sceglie un tatuaggio con scritte, puntare su un tatuatore con larga esperienza e competenza, che possa ad esempio condividere con voi il font migliore da usare, l’inclinazione e le altre caratteristiche di dettaglio che faranno la differenza sul vostro tatuaggio.

Provare il tatuaggio

Molte persone non sanno che il tatuaggio si può “provare”. Pertanto, prima del passo definitivo, potete chiedere al vostro tatuatore di imprimere la frase scelta utilizzando l’hennè. Naturalmente, l’effetto non sarà proprio quello identico al risultato finale, ma potrete comunque utilizzarlo per farvi una buona idea su cosa significhi avere un segno indelebile sulla propria pelle. L’hennè ha una durata che va da una settimana a un mese: un arco temporale sufficiente per poter comprendere se quel tatuaggio con scritta faccia realmente al caso vostro, o meno.

Se invece non volete spendere così tanti soldi per un tatuaggio con l’hennè, potete provare a farlo con un pennarello. L’effetto sarà peggiore, ma è una soluzione economica per poter comprendere l’aspetto che un tatuaggio avrebbe sulla vostra pelle.

E voi che ne pensate? Avete mai pensato a farvi un bel tatuaggio con scritte? Quale avete fatto? E in che parte del corpo? Raccontateci un pò di voi!