Yovis, medicinale ad azione probiotica per contrastare disturbi intestinali

Yovis è un medicinale a base di fermenti lattici vivi liofilizzati, la cui azione probiotica è particolarmente utile per poter contrastare i batteri cattivi.

A loro volta, i batteri cattivi sono i principali responsabili di disturbi intestinali di varia natura (si pensi alla diarrea, all’enterite o alla colite): ne deriva che Yovis può efficacemente essere utilizzato per poter trattare alterazioni e disturbi di varia natura, in modo semplice ed efficace.

Per cosa si usa

Yovis può essere usato per trattare malattie correlate ad alterazioni della flora batterica intestinale come diarrea, infiammazioni dell’intestino (enteriti), o ancora per trattare infiammazioni del colon e, più in generale, alterazioni della flora batterica intestinale causate dal trattamento con un medicinale antibiotico.

Fermenti lattici vivi: cosa sono e perché assumerli

Quando non assumerlo

Yovis non deve essere assunto se si è allergici ai fermenti lattici o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale. Se inoltre avete una diagnosi di intolleranza al lattosio, non bisognerebbe assumere Yovis granulato per sospensione orale perché contiene elevate quantità di lattosio.

Come prendere Yovis

Come qualsiasi medicinale, anche Yovis deve essere assunto rispettando le indicazioni del proprio medico o del proprio farmacista.

In ogni caso, la dose raccomandata di Yovis per sospensione orale 1 grammo è di 1-3 bustine al giorno per gli adulti, e 1 bustina al giorno per i bambini. Nel caso di uso di Yovis 250 mg granulato per sospensione orale la dose per adulti è di 4 bustine 1-3 volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti. Per i bambini la dose varia a seconda dell’età: è opportuno, in tal senso, parlarne con il pediatra.

Cosa contiene

Yovis 1 g granulato per sospensione orale contiene fermenti lattici vivi liofilizzati come principi attivi. Ogni bustina contiene in particolar modo:

  • Streptococcus salivarius subsp. thermophilus, minimo 204 miliardi UFC;
  • Bifidobacteria (Bifidobacterium brevis, Bifidobacterium animalis lactis), minimo 93 miliardi UFC;
  • Lactobacillus acidophilus, minimo 2 miliardi UFC;
  • Lactobacillus plantarum, minimo 220 milioni UFC;
  • Lactobacillus paracasei, minimo 220 milioni UFC;
  • Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus, minimo 300 milioni UFC;
  • Enterococcus faecium, minimo 30 milioni UFC.

Gli altri componenti presenti nel medicinale sono:

  • lattosio,
  • crioprotettivi (latte scremato in polvere, lattosio, saccarosio, estratto di lievito, acqua, sodio malato, sodio glutammato, tween 80, acido ascorbico, silice).

Interazioni

Così come buona norma per qualsiasi farmaco da assumere, è opportuno informare il medico o il farmacista se si sta usando, si ha recentemente usato o si potrebbe usare qualsiasi altro medicinale.

Ad ogni modo, al momento non sono state segnalate interazioni di Yovis con altri medicinali o con alimenti.

Probinul, l’integratore alimentare con i fermenti lattici

Effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, anche Yovis potrebbe determinare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino e tale prodotto sia generalmente molto ben tollerato.

Gli effetti indesiderati non comuni (che cioè possono interessare fino a 1 persona su 100) sono dolore all’addome e stitichezza. Gli effetti indesiderati con frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili) sono invece prurito e orticaria.

Come ovvio, se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli che non trovano elencazione in questo foglio, è bene rivolgersi al medico o al farmacista.

Consevarzione

Yovis può essere conservato fuori dalla vista e dalla portata dei bambini e degli animali domestici, in frigorifero, ad una temperatura compresa tra 2°C e 8°C.

È bene non usare tale medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad.” e, una volta scaduto o esaurito, non gettare alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici, ma rivolgersi al farmacista per sapere come eliminare correttamente i medicinali che non si utilizzano più.

Bibliografia

  • Yovis probiotici per il benessere intestinale – Yovis

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia