Addio insonnia, i metodi più efficaci per ritornare a dormire

Addio insonnia, non solo un sogno ma una realtà se si presta attenzione ad alcuni aspetto. Vi spieghiamo i metodi più efficaci per far conciliare il sonno

addio Insonnia metodi più efficaci dormire
Insonnia (Pixabay)

Sono tante, sempre di più, le persone che combatto contro l’insonnia. Una brutta bestia come si suol dire che non è facile cercare di mettere da parte. Avere difficoltà a dormire influisce su tutta la routine giornaliera, ma anche sull’umore e sulla salute.

L’insonnia può dipendere da tantissimi fattori come ad esempio lo stress lavorativo, problemi di salute o in famiglia, preoccupazioni varie. Insomma tutti motivi soprattutto psicologico e non propriamente tangibili, potremmo dire. Vero ma in parte.

Spesso i motivi per cui non si riesce a dormire possono essere anche altri come l’ambiente in cui si dorme, le luci e la routine che si svolge prima di andare a letto. Vediamo allora insieme come mitigare l’insomma e piano piano farla sparire. Ci sono dei metodi che possono essere molto efficaci.

Addio insonnia, metodi e accortezze per prendere sonno

addio Insonnia metodi più efficaci dormire
Insonnia (Pixabay)

Ci sono alcuni metodi che risultano essere molto efficaci contro l’insonnia. Delle abitudini quotidiane ci aiutano a conciliare il sonno e dire addio all’insonnia.

Ambiente È un fattore molto importante perché deve essere conciliatore del sonno. Deve essere confortevole, né troppo caldo e né troppo freddo, dando al corpo la temperatura adatta per lasciarsi andare e cedere al sonno. In più deve essere anche accogliente, bisogna sentirlo proprio.

Luci Altro fattore che influisce sull’insonnia. È meglio protendere verso una tonalità gialla, ma piuttosto bassa e soffusa. Evitare le luci troppo forti e quelle di colore blu. Da evitare sarebbe anche l’uso dei dispositivi elettronici come smartphone, pc e tablet prima di andare a letto.

Routine pre-sonno Dedicarsi del tempo per rilassarsi e accompagnare il corpo verso il riposo. Utile potrebbe essere un bagno caldo, una tisana o del latte caldo, una lettura di un libro. Meglio evitare, poi, l’attività sportiva prima di andare a letto. Servirebbe uno stacco di almeno quattro ore per evitare che ci si metta a letto con l’adrenalina addosso essendo ancora molto attivi. Sconsigliato fumare prima di andare a dormire e bere bevande stimolanti come caffè e superalcolici

Posizione Attenzione, infine, a come si dorme. Anche la posizione assunta per prendere sonno può influire. Quella più conciliante è dormire sulla schiena o in alternativa su un fianco per chi russa o ha problemi con l’apnea notturna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *