Combattere la pigrizia, come farlo in poche e facili mosse

Come combattere la pigrizia? Tutto è possibile: ecco alcune strategie da usare che permettono di migliorare e diventare più attivi

addio Pigrizia con metodo giapponese
Pigrizia (GettyImages)

La pigrizia è una brutta bestia. Modo di dire diventato ormai comune che rende però l’idea di quello che può portare, a lungo andare, la poca voglia di fare le cose scegliendo la sedentarietà piuttosto che il muoversi e fare.

Forse un po’ è colpa della società moderna che ci ha spinto a fare il necessario, a non spingerci oltre il nostro piccolo orticello, a rimandare, delegare e fare lo stretto necessario. Eppure un tempo gli ominidi dovevano muoversi per vivere, dovevano fare degli sforzi, a volte anche immani, per avere la meglio.

Oggi, invece, lo sforzo fisico e anche quello mentale ci pesa. Preferiamo il divano piuttosto che un’ora di attività fisica, l’ascensore al posto delle scale, usare un robot da cucina anziché impegnarci con le nostre mani. Insomma gli esempi potrebbero essere tanti, infiniti. Anche voi fate parte dell’universo dei pigri? Vorreste cambiare un po’ le cose ma vi viene difficile? Vi sveliamo come combattere la pigrizia in poche e facili mosse.

Potrebbe interessarti anche: Collutorio fai da te: un prodotto realizzato con ingredienti naturali

Combattere la pigrizia, le strategie da usare

combattere la pigrizia trucchi strategie
Foto di Ava Motive da Pexels

Combattere la pigrizia non è facile ma basta iniziare e provare per capire che la buona volontà riesce a far fare delle grandi cose.

Si può partire da una ricerca interna, una sorta di indagine sui propri valori per comprendere cosa veramente conta nella vita e quali sono gli obiettivi da raggiungere. Non serve arrivare chissà dove. Anche le piccole aspettative alle quali si tende devono essere premiate. Ogni piccolo progresso equivale ad una vittoria.

Anche mettere da parte pensieri negativi ed emozioni che frenano è una buona strategia per sentirsi più positivi e attivi. E se proprio in quel momento non riescono ad andare via non bisogna demordere perché prima o poi passeranno.

Potrebbe interessarti anche: Esercizi per i piedi piatti: quali sono, come eseguirli e i benefici (VIDEO)

Oltre al divano, c’è il movimento e l’allenamento. Questo permette non solo di vedersi meglio a livello fisico ma aiuta anche a sentirsi meglio, anche a lungo termine. Infine un po’ di autostima non fa mai male. sminuire sé stesso non fa che aumentare le negatività: pensare positivo e agire è la cura di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *