Abitudini post pandemia, tutto quello che bisogna fare

Abitudini post pandemia, cosa ci rimarrà quando tutto sarà passato? Ci sono alcune cose che bisogna mantenerle: vi sveliamo quali

virus covid-19
(foto pixabay)

In questo lungo anno di pandemia abbiamo imparato a rivedere le nostre abitudini. Non solo il lavarci le mani spesso e in modo accurato, ma abbiamo imparato a fare attenzione a tanti altri piccoli accorgimenti della vita quotidiana.

Ci sono delle buone abitudini che dovremmo fare nostre in modo assoluto e che sarebbe bene mantenere anche nel post pandemia, quanto tutto sarà finito. Certamente i disagi in questi mesi non sono stati pochi, dal fatto di aver quasi annullato la socialità fino a chi ha perso il lavoro e chi non ce l’ha fatta, ma dall’altro, la pandemia ci ha “costretto” a cambiare le nostre abitudini che in alcuni casi si sono rivelate anche migliori di quelle vecchie. Ecco perché dovremmo continuare a mantenerle anche in futuro. Quali? Le vediamo insieme.

Potrebbe interessarti anche: Cosa fare se un convivente è positivo al coronavirus, le regole da seguire

Abitudini post pandemia, ecco quelle che dobbiamo mantenere

rimedi cuticole
(foto pixabay)

Tra tutte le abitudini che abbiamo imparato durante la pandemia quella di lavarci spesso e con cura le mani di sicuro è qualcosa che dovremmo mantenere anche quando l’emergenza sanitaria sarà passata. È fondamentale per prevenire la diffusione del virus ma anche il proliferare, in generale, dei germi. Lavare le mani per almeno 20 secondi con accuratezza è qualcosa di essenziale come tossire o starnutire nei fazzoletti per buttarli subito dopo.

Anche la pulizia della casa ha cambiato aspetto costringendoci a maggiore attenzione come l’igienizzazione delle mani, il toglierci le scarpe all’ingresso o pulire accuratamente le superfici con gli igienizzanti facendo attenzione anche ad alcuni oggetti come chiavi, cellulari e molto altro. Sempre meglio sanificarli prima di poggiarli sulle superfici della casa.

Potrebbe interessarti anche: I vaccinati possono trasmettere il Covid? La risposta degli esperti

Lo stare a casa più tempo, infine, ha fatto sì che si mangiasse in modo più sano ed equilibrato. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato su Public Health Nutrition sottolineando come chi mangia a casa segue una dieta più sana ed equilibrata. Tutto questo bisognerebbe continuarlo a fare anche quando gli equilibri della vita ritornano al “loro posto”, magari cucinando a casa quello da portare in ufficio senza cedere troppo spesso alla tentazione di mangiare fuori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *