Quali sono le più frequenti malattie dell’orecchio

Prendersi cura di se stessi, del proprio corpo e del buon funzionamento di tutti i nostri organi non solo vuol dire essere attenti alla salute in senso stretto, ma più in generale significa garantirsi una qualità di vita superiore. E questo concetto vale per ogni aspetto che ci consenta di vivere la nostra vita in modo sano.

orecchio

Perché spesso ci preoccupiamo di vivere più a lungo, ed è ovviamente un obiettivo più che legittimo, ma troppo spesso ci dimentichiamo di fare il possibile affinché la nostra vita trascorra serena e in buona salute. In questo articolo ci occuperemo in particolare di tutte le problematiche che possono insorgere rispetto al nostro sistema uditivo.

Il proprio corpo va ascoltato

Avere difficoltà ad ascoltare, che possono essere più o meno gravi, può portarci a vivere in una condizione che è in grado di limitare in modo importante la nostra quotidianità. Ovviamente, nella esperienza di chiunque, è molto più frequente conoscere persone con problemi all’udito che non siano più giovanissime, e quindi il peggioramento della qualità uditiva può essere semplicemente il frutto dell’invecchiamento cellulare, ma è importante sapere che, purtroppo, le malattie dell’orecchio possono colpire tutti, a qualsiasi età. Proprio per questo è fondamentale che tutti siano attenti a prevenire ed eventualmente a curare qualsiasi malattia, perché la nostra salute è il presupposto fondamentale per vivere bene la nostra vita.

Le possibili malattie dell’orecchio

Andiamo ora ad analizzare quali possono essere le più frequenti problematiche al nostro sistema uditivo. Cominciamo con l’ipoacusia, ovvero la perdita d’udito: l’ipoacusia è una diminuzione della capacità uditiva, come conseguenza di un danno a una o più parti del sistema uditivo, e si può manifestare in una o entrambe le orecchie. L’acufene è noto anche come il famoso fischio all’orecchio: si tratta di un disturbo uditivo che si manifesta con una sensazione acustica in cui si avvertono dei suoni come fischi, ronzii, fruscii o sibili, e può interessare un solo orecchio. Parliamo ora della labirintite, ovvero una infiammazione acuta o cronica del labirinto e dei suoi canali semicircolari. Il sintomo principale, in questo caso, è dato dalla presenza di vertigini.

C’è poi l’otite, una delle problematiche più note per quanto riguarda quelle inerenti all’udito: si tratta di una infezione dell’orecchio che può avere sia origine virale che batterica, e può manifestarsi in forma cronica o con una forma acuta, anche se la maggior parte di queste possono essere risolte con una corretta terapia farmacologica. In tutti questi casi il consiglio migliore è sempre quello di rivolgersi a degli specialisti che siano in grado di supportarci nel percorso da compiere per la risoluzione dei problemi di udito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *