Plant-sitting: il servizio di cura delle piante per quando non sei a casa

Potrebbe sembrare una notizia falsa ma il plant-sitting esiste ed è un servizio che permette di curare le piante quando si è in vacanza. Vediamolo insieme.

plant sitting
(Foto: Pexels)

Funziona esattamente come il dog-sitting. Solo che a rimanere in casa non è il vostro animale ma le piante. Che vengono curate da una persona assunta appositamente. Di queste app, ormai, ce n’è un certo numero, con ramificazioni nelle principali città d’Italia. Perché se durante la pandemia i pollice verde sono aumentati, adesso tocca sapere a chi affidare il frutto delle proprie cure quando non si è a casa. Si chiama plant-sitting, ed è un servizio che offrono anche i negozi di botanica. Tutto dipende dalle proprie esigenze. Leggi l’articolo e scopri come puoi curare le tue piante quando sei in vacanza.

Vuoi curare le tue piante ma sei in vacanza?

piante in vaso
(Foto: Pexels)

È un servizio che vale per tutti i tipi di piante, ma che può andare dall’innaffiatura quando non siete in casa al portare le piante da un esperto.

Offerto ormai da diverse app e siti, il plant-sitting è anche un’opzione di alcuni negozi di floricoltura, esperti di design del paesaggio e botanica. Che si offriranno di curarle a casa vostra o loro fino a quando non tornate. Quale che sia la vostra esigenza.

Nel caso delle app, il servizio è davvero semplice: basterà inserire in un form il numero di piante di cui il professionista dovrà curarsi e le modalità di consegna.

Il pagamento può avvenire anche ad uscita o all’ora, visto che il plant-sitter può essere chiamato anche solo per un week-end e durante tutto il corso dell’anno.

Potrebbe interessarti anche: I consigli giusti per prenderti cura delle tue piante in estate

Arriva il plant-sitter

cura delle piante in vacanza
(Foto: Pexels)

Il plant-sitter, si occupa, infatti, di piante da interno, balcone e da giardino. Non solo annaffiandole per la stagione estiva ma può anche controllarle ed eventualmente disinfestarle dai parassiti.

E le necessità collaterali sono molteplici. Dall’invio delle foto per rassicurare i proprietari che le proprie creazioni sono in salute, alle consulenze da remoto.

Ci sono poi alcuni professionisti che hanno pensato all’obiettivo parallelo di creazione di una community. Per scambiare consigli ma anche offrire il proprio aiuto.

Potrebbe interessarti anche: Piante in casa: quali scegliere? Consigli per dove e come sistemarle

Per ricevere dritte e aggiornamenti su lifestyle, beauty e benessere, seguici su Instagram e Pinterest.

La Ica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *