Termometri digitali: cosa sono e come funzionano

La misurazione della temperatura è un’operazione che viene effettuata spesso in svariati ambiti. Non bisogna pensare al mero controllo della temperatura corporea per verificare la presenza o meno della febbre: i termometri vengono impiegati per molti usi ed in diversi settori, da quello edile a quello industriale, passando per le cucine, i laboratori e le officine.

La rilevazione della temperatura e delle sue variazioni è una cosa che ha sempre interessato l’uomo: i primi termometri risalgono addirittura al terzo secolo avanti Cristo. Nel corso degli anni sono stati sviluppati strumenti sempre più efficaci e precisi, fino ad arrivare agli attuali termometri digitali: vediamo come funzionano e le possibili applicazioni.

Gli strumenti di misurazione della temperatura

I termometri digitali si sono affermati molto rapidamente come strumento ideale per la rilevazione della temperatura, visto che superano tutti i limiti dei termometri tradizionali ed offrono svariate funzionalità aggiuntive. Va però aggiunto che i modelli digitali non sono tutti uguali: come detto, vengono utilizzati in diversi ambiti, quindi i produttori hanno creato strumenti adatti per i vari usi.

Per trovare quelli più adatti alle proprie esigenze è opportuno rivolgersi ad aziende specializzate come, ad esempio, RS Components. Infatti i migliori termometri digitali puoi trovarli qui, scegliendo tra diversi modelli delle principali marche disponibili sul mercato.  RS Components è la ditta leader nella fornitura di aziende, professionisti ed industrie e nel suo catalogo online offre un ampio spazio agli strumenti di misura. Tra questi, ovviamente, ci sono anche i dispositivi per la rilevazione della temperatura: sonde, termocamere, termometri di vario tipo e relativi accessori.

Tipologie di termometri digitali

I modelli di termometri digitali possono essere classificati in base a diversi parametri. La prima distinzione riguarda la portabilità: da una parta troviamo i termometri per montaggio a pannello, che vengono installati nei luoghi in cui devono essere utilizzati, e dall’altra ci sono i termometri portatili, piccoli e leggeri, utilizzabili praticamente ovunque.

Un’altra distinzione separa i termometri in base alla modalità di impiego, con differenze evidenti anche per quanto riguarda l’estetica. Sotto questo punto di vista è possibile separare:

  • Modelli ad infrarossi, che consentono di effettuare le misure a distanza.
  • Modelli per la misurazione della temperatura superficiale, dotati di sonde intercambiabili o fisse.
  • Modelli per la misurazione dell’aria.
  • Modelli a penetrazione o a immersione.

Funzionamento e possibili applicazioni

Ad ogni modo, tutti i termometri digitali sono dotati di un puntale (più o meno sporgente) all’interno del quale è presente un sensore. Questo sensore reagisce alle variazioni di temperatura generando dei flussi di corrente, che vengono poi tradotti in gradi e mostrati sul display presente nella parte frontale del dispositivo.

Come detto in precedenza, la temperatura è una grandezza che deve essere misurata e monitorata praticamente in qualsiasi settore. Certamente l’applicazione in ambito medico sanitario rappresenta quella più famosa, ma il termometro digitale è uno strumento indispensabile anche nella ricerca scientifica, nella manutenzione industriale, nel settore alimentare in generale, nel campo del riscaldamento e della ventilazione e altro ancora.

Come scegliere il giusto termometro digitale

Oggi sul mercato sono disponibili termometri per ogni tipo di esigenza. Si va dai modelli più economici e basici, che costano una manciata di euro, per arrivare ai modelli professionali super precisi e ricchi di funzionalità. Per trovare il termometro più adatto alle proprie necessità basta andare sul sito di RS Components ed usare i filtri di ricerca.

In questo modo si possono selezionare solo gli articoli che presentano le caratteristiche desiderate. I filtri permettono di impostare il marchio, il tipo di termometro e di sonda, le dimensioni, le misure massime supportate, le scale di temperatura, il tipo di alimentazione e tanto altro ancora. I modelli poi possono anche essere ordinati in base al prezzo, in modo da trovare subito quelli che rientrano nel budget che si ha a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *