Banane più o meno mature: quando consumarle a seconda delle esigenze

Banane gialle, verdissime, marroni: ecco quando sarebbe opportuno mangiare questo frutto a seconda delle esigenze che abbiamo

banane-mature-quando-consumarle
frutta (pixabay)

C’è chi preferisce mangiare dolcissime e morbide, quando cioè ormai sono macchiate quasi d’intero di marrone, altri le preferiscono acidule e dure, quasi acerbe, altri ancora si sono specializzati alla ricerca delle banane mature nel mezzo, né troppo dolci né acide. Insomma, su questi non c’è da discutere, sono gusti, a ciascuno il suo. Sapevate però che, a seconda del colore queste danno diversi benefici?

Sicuramente sono uno dei frutti più amati grazie anche al loro potere saziante, aiutano a perdere peso e tante altre proprietà.

Ti potrebbe interessare anche-> Olio d’oliva miracoloso per il colesterolo e per una dieta corretta

Banane mature, ecco come cambiano i valori nutrizionali

banane-mature-quando-consumarle
banane (pixabay)

Le banane più mature sono più dolci, questo l’abbiamo capito. Questo perché gli enzimi contenuti in queste si convertono in amido e l’amido viene ridotto in zuccheri semplici, monosaccaridi e disaccaridi, come il saccarosio, il fruttosio e il glucosio. Una banana matura sarà non solo più facile da digerire, proprio in funzione della semplificazione dei suoi elementi, ma sarà anche otto volte più d’aiuto al sistema immunitario di una banana matura.  Avrà molti anti-ossidanti ma di contro, perde molte delle sue vitamine.

Una banana gialla, o appena macchiata, contiene un fattore importantissimo il TNF (fattore di necrosi tumorale) che aiuta a combattere la possibile proliferazione di cellule maligne.

Ti potrebbe interessare anche-> Piante da interno: rendono l’ambiente più bello e l’aria più pulita

Proviamo a fare una distinzione delle diverse esigenze che si possono avere per cercare quale tipo di banana ci sia più conveniente:

  •  Banane verdi: Avendo ancora gli enzimi integri e non ancora scissi saranno decisamente più sane e avranno un minore contenuto zuccherino: da un lato questo le rende forse più acide ma dall’altra il loro consumo è consigliato particolarmente ai pazienti diabetici. Consumare queste  banane potrebbe prevenire l’arrivo delle malattie cardiache.
  • Banane Gialle: le mezzane, quelle al “punto giusto”; sono ricche di  fibre, potassio, antiossidanti, vitamine come B6 e C, e pectina.
  • Banane macchiate: in questa fase, quando le chiazze non sono ancora troppo estese, la banana è forse nella sua fase di maggior ricchezza di proprietà nutritive. E’ anche ricca di anti-ossidanti, aiuta l’apparato digerente e quello immunitario. Queste macchie, come detto, rivelano la presenza del TNF, sostanza che aiuta a combattere e a prevenire il cancro, se associata ad altri comportamenti giusti.
  • Banane marroni: Sembrano da buttare ma non è così. Contengono un livello alto di cortisolo ed aiutano la digestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *