Bevande zuccherate, mai farle bere ai bambini, influiscono sul cervello: lo studio

Secondo un recente studio, le bevande zuccherate influiscono negativamente sulle funzioni del cervello dei bambini. Scopriamo i risultati della ricerca.

Le bevande zuccherate devono essere limitate il più possibile per la salute dei bambini
Le bevande zuccherate devono essere limitate il più possibile per la salute dei bambini (foto da Pixabay)

Secondo un recente studio, le bevande zuccherate influiscono negativamente sulle funzioni del cervello dei bambini. Scopriamo i risultati della ricerca. Non soltanto l’alimentazione è fondamentale per la salute dell’organismo, ma anche le bevande. Specialmente quelle zuccherate hanno effetti negativi e sarebbero da limitare.

Secondo i dati raccolti da una ricerca, le bevande zuccherate danneggiano le funzioni cerebrali dei bambini. Persino i succhi di frutta, quelli zuccherati, potrebbero danneggiare le funzioni cognitive dei più piccoli. Per questo motivo è opportuno stare attenti a cosa si dà ai nostri figli, per farli crescere in salute. Vediamo cosa è stato scoperto dallo studio.

Potrebbe interessarti anche → Il digiuno pre- e post-festività fa bene? Il parere di una nutrizionista

Funzioni cerebrali danneggiate dall’assunzione di bevande zuccherate

Lo zucchero ha effetti negativi sulle funzioni cognitive dei bimbi
Lo zucchero ha effetti negativi sulle funzioni cognitive dei bimbi (foto da Pixabay)

Non soltanto le bevande zuccherate agiscono negativamente sull’intestino, ma anche sullo sviluppo del cervello. Secondo quanto riportato da un recente studio, pubblicato sulla rivista Nutrients, i ricercatori hanno fornito i dati raccolti su più di 6 mila bimbi di età compresa tra i 6 e i 12 anni.

Il risultato è stato sbalorditivo: più un bambino assume bevande zuccherate e meno il suo cervello funziona correttamente. Significa che lo zucchero peggiora le funzioni cognitive, comportando prestazioni peggiori. Le abilità cognitive, come ad esempio la memoria, la logica e le capacità organizzative, subiscono rallentamenti.

Inoltre, si è scoperto che lo zucchero influisce anche sulle emozioni e sulla sensibilità. Bevande energetiche e zuccherate dovrebbero essere proibite ai propri figli per non comprometterne lo sviluppo. Spremute, acqua, estratti di frutta, sono le opzioni migliori.

Potrebbe interessarti anche → Avena: le quantità giornaliere da assumere per combattere il colesterolo

È essenziale limitare le bevande zuccherate, l’impatto sulle funzioni cognitive dei più piccoli, ma anche sugli adulti, ormai sono evidenti. Tra l’altro, i problemi causati in piccola età, poi si ripercuotono negli anni, a lungo andare, incidendo molto in vecchiaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *