La dieta a basso indice glicemico perfetta per affrontare i tumori: lo studio

Esiste una dieta a basso indice glicemico perfetta per aiutare i pazienti a combattere i tumori: i dati di uno studio italiano.

una dieta a basso indice glicemico perfetta per aiutare i pazienti a combattere i tumori
una dieta a basso indice glicemico perfetta per aiutare i pazienti a combattere i tumori (foto da Pixabay)

Esiste una dieta a basso indice glicemico perfetta per aiutare i pazienti a combattere i tumori: i dati di uno studio italiano. Secondo un nuovo studio tutto italiano, una dieta ipoglicemizzante, che simula una specie di digiuno, aiuterebbe tanti malati ad affrontare meglio la malattia. I pazienti oncologici, grazie a questa alimentazione, rafforzano il sistema immunitario, rigenerando le cellule.

Pubblicata sulla testata Cancer Discovery, questa ricerca è mostra il risultato ottenuto dal team dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, insieme all’Istituto Firc di Oncologia Molecolare. La Fondazione Airc ha finanziato lo studio. Vediamo gli sbalorditivi risultati ottenuti dallo studio e come è stato organizzato.

Potrebbe interessarti anche → Smettere di fumare: perché per le donne è più difficile

La ricerca sui tumori, una dieta a basso indice glicemico aiuterebbe i pazienti

questa dieta ipoglicemizzante aumenta la presenza di cellule buone nel sangue
Questa dieta ipoglicemizzante aumenta la presenza di cellule buone nel sangue (foto da Pixabay)

La ricerca è stata effettua su circa 100 pazienti oncologici, che presentavano diversi tipi di tumore. I medici hanno sottoposto i pazienti a una dieta a basso indice glicemico, con restrizioni caloriche di alcuni giorni ogni mese. Insomma, una dieta minima, che simulava una specie di digiuno, ripetuta diverse volte al mese,

Questo tipo di dieta si basava su alimenti vegetali, come frutta secca e frutta fresca, verdura e pane integrale con pochissimo olio d’oliva. I pazienti hanno riscontrato effetti decisamente positivi nella lotta alla terribile malattia. I benefici riscontrati sono stati una rigenerazione cellulare del sistema immunitario, ossia cellule sane che riconoscono e uccidono cellule tumorali.

Una dieta simile, da affrontare per quattro o cinque giorni al mese, aiuta moltissimo i pazienti a lottare contro il tumore. I ricercatori hanno poi raccolto campioni di sangue dei loro pazienti, prima e dopo la dieta, scoprendone gli effetti. Come spiega la ricercatrice Licia Rivoltini, questa dieta ipoglicemizzante aumenta la presenza di cellule buone nel sangue. Al tempo stesso, le cellule cattive riducono, lasciando maggiore funzionalità a quelle buone.

Potrebbe interessarti anche → Apnea notturna: potrebbe portare a queste gravi malattie

Non sono stati riscontrati effetti collaterali nei pazienti, sintomo che una dieta limitata, simile al digiuno, porta tanti benefici. Ancora una volta, si è dimostrato l’efficacia del digiuno e di un’alimentazione corretta per le terapie antitumorali e per la salute dell’organismo. Mangiare sano, specialmente una dieta vegetariana, e mangiare in modo limitato, è fondamentale per il nostro benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd