Come trasformare i tuoi addominali in 90 giorni attraverso 5 passaggi

Per risultati ottimali e trasformare i tuoi addominali, la nutrizione è sicuramente fondamentale. Ecco quindi alcuni passaggi da fare.

trasformare addominali
Plank laterale (Unsplash)

L’alimentazione è il fattore più importante quando si decide di trasformare il proprio corpo, e soprattutto gli addominali. Smettere di mangiare e non assumere quindi nutrienti non è mai la soluzione. Perciò bisogna trovare il giusto bilanciamento tra sport e nutrizione. La seguente guida è divisa in 5 step ed è su come migliorare gli addominali.

Come vedremo nei 5 step, il primo passaggio servirà a trovare le giuste quantità dei nutrienti macro (carboidrati, proteine e grassi). Il secondo ti aiuterà a valutare quali siano i cibi giusti da mangiare. Il terzo, riguarda la pianificazione alimentare e in una dieta questa è fondamentale. Il quarto ti spiegherà come mangiare con coscienza e l’ultimo passaggio spiegherà l’importanza dell’atteggiamento mentale.

Ti potrebbe interessare anche >>> Poke mania, quello che devi sapere sul celebre piatto hawaiano

I 5 step per trasformare i tuoi addominali

trasformare addominali
Pasto (Unsplash)

1. Primo step: i nutrienti macro. È noto che si devono ridurre le calorie per ridurre il grasso, ma bisogna farlo bene e non a casaccio altrimenti si rischia l’effetto contrario. Quindi è necessario suddividere le calorie dei macronutrienti e conteggiarle ogni giorno. Quindi prima cosa è fondamentale sapere qual è il metabolismo basale e poi fare i dovuti calcoli. Meglio affidarsi ad un professionista.

2. Secondo step: i pasti. Dopo aver determinato quanti grammi di carboidrati, proteine e grassi devi assumere, è opportuno acquisire quei nutrienti da fonti sane. Per le proteine per esempio, meglio preferire carne magra come il pollame che quella grassa come quella di maiale. I grassi, li puoi facilmente assumere con l’olio di oliva, preferibilmente messo a crudo per condire l’insalata.

3. Terzo step: organizzare il menù. Tenere un piano alimentare è fondamentale per imparare ad organizzare i pasti e assumere al meglio i nutrienti necessari. Inoltri diminuirà lo stress del non saper mai cosa cucinare.

Ti potrebbe interessare anche >>> Qual è l’abitudine migliore per perdere peso? Ecco la risposta della scienza

4. Quarto step: le uscite. Non si deve vivere reclusi in casa se si vuole dimagrire. Basta mangiare con un po’ di intelligenza quando si esce per una serata. Invece di cibi fritti e grassi, opta per pasti cotti al forno, alla griglia o al vapore. La verdura, inoltre, la servono al ristorante quindi non dimenticarti di ordinarla. Ovviamente alcolici e bevande zuccherate sono da evitare, quindi vai di acqua e tè.

5. Quinto step: pensa positivo. Bisogna smettere di pensare o tutto o niente. Non dovete cadere ossessionati dalla dieta e far girare quei 90 giorni esclusivamente intorno a quello, altrimenti cadrai presto vittima dello sconforto. È fondamentale portare a termine l’obiettivo ma prendendola con leggerezza e semplicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.