Come struccarsi in modo sostenibile? Ecco le alternative green possibili

Oggi più che mai impegnarsi ad utilizzare prodotti ecosostenibile è importantissimo, perciò vedremo quali sono le alternative green per struccarsi.

come struccarsi in modo green
Struccarsi (Pexels)

È fondamentale, in questo periodo storico, prendersi cura dell’ambiente più che mai. Per questo azienda di vario tipo si stanno impegnando ad elaborare metodi alternativi ed ecosostenibili. L’ambiente della cosmesi non è da meno, ed ha realizzato svariati metodi alternativi alle solte salviette struccanti usa e getta.

Le salviette struccanti sono ancora presenti in commercio poiché sono semplici da usare e basta veramente un piccolo gesto. Ma essendo utilizzabili solo una volta, poi vanno gettati immediatamente nel cestino e non sono fatte per essere riutilizzate una seconda volta. Non sono nemmeno biodegradabili quindi il loro impatto ambientale è da tenere in considerazione. Esse sono infatti fatte di: poliestere, polipropilene e fibre di rayon o plastica.

Ti potrebbe interessare anche >>> Perché vale la pena andare alle terme: tutti i benefici per la pelle

Alternative green per struccarsi in modo ecosostenibile

come struccarsi in modo green
Dischetti lavabili (Unsplash)

1. Dischetti struccanti lavabili: sono una valida alternativa alle salviette e hanno la caratteristica che possono essere riutilizzati più volte a differenza dei classici dischetti in cotone. Sono di fatti realizzati sì in cotone ma contengono anche fibre vegetali come il bambù. Dopo il loro utilizzo, possono essere lavate con acqua e sapone oppure in lavatrice! Lavare i dischetti risulta molto più green che buttarne ogni giorno nella spazzatura per questo risultano più convenienti sebbene il loro costo non passi indifferente.

2. Salviette struccanti biodegradabili: se il problema principale delle salviette era la loro composizione deleteria per l’ambiente, ecco che la soluzione si è risolta. Esistono in commercio, infatti, salviette biodegradabili. Esse sono composte di ingredienti naturali e bio che non contengono agenti chimici, in sostanza sono studiate appositamente per essere riciclate.

3. Panni struccanti in microfibra: sono praticamente i fratelli dei dischetti in fibre naturali lavabili. La microfibra difatti, oltre a detergere in modo profondo la pelle del viso, è in grado di eseguire una specie di esfoliazione andando quindi ad eliminare le cellule morte superficiali. Il risultato è una pelle liscia e luminosa. Dopo ogni utilizzo il panno va rigorosamente lavato, o  a mano o in lavatrice.

Ti potrebbe interessare anche >>> Gli esperti di skincare condividono i benefici dell’olio per il corpo

4. Le spugne di mare: sono un’ottima alternativa alle salviette in quanto sono al 100% biodegradabili, delicate e igieniche. Per utilizzarla è necessario inumidirla e poi versarci sopra qualche goccia del proprio prodotto struccante, passare la spugnetta sul viso e poi risciacquare abbondantemente.

5. Detergenti oleosi naturali: questi non rimpiazzano alcun oggetto per struccare ma semplicemente sono un metodo altamente green. L’olio di cocco per esempio, contiene numerose proprietà che sono utili a rimuovere il make up, ma anche l’olio di oliva rappresenta una validissima alternativa. Una noce di prodotto e via, il gioco è  fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.