Oltre cento geni sono coinvolti nel disturbo della schizofrenia

La schizofrenia è un disturbo psicotico che, secondo una recente analisi genetica, presenta un gran numero di geni, di grande rilevanza per la risoluzione della malattia.

malattia schizofrenia genetica
Donna schizofrenica (Pixabay)

Il disturbo della schizofrenia è molto grave, poiché può portare le persone che ne sono colpite a perdere il contatto con la realtà, non riuscendo più ad avere capacità di giudizio. Gli schizofrenici si trovano infatti isolati dal mondo, poiché indifferenti e inconsapevoli degli eventi esterni.

Purtroppo questo disturbo coinvolge irrimediabilmente tutti gli aspetti della vita di una persona, andando a influire anche sulle relazioni sociali. E i trattamenti pensati per curarlo prevedono il consumo di farmaci antipsicotici oppure terapie comportamentali con lo scopo di intervenire sulla sfera cognitiva e affettiva.

Un recente studio ha però individuato 100 geni presenti nella malattia. Una scoperta che in qualche modo potrebbe aiutare la scienza a mettere in atto i trattamenti migliori per i pazienti che ne sono affetti. Cerchiamo di saperne di più.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Identikit di uno schizofrenico: cause, sintomi e complicanze della malattia

L’importanza dei geni coinvolti nel disturbo della schizofrenia

uomo schizofrenico
Uomo con la maschera (Pixabay)

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la schizofrenia è un disturbo che può colpire 1 persona su 300 in tutto il mondo. Ecco perché è bene intervenire nel migliore dei modi per garantire a queste persone una vita dignitosa, cercando di limitare (per quanto possibile) i sintomi di questa grave malattia che colpisce la psiche. Un aiuto in questo senso può derivare da una recente scoperta rivelata da un’indagine messa a punto da un’associazione di oltre 800 scienziati (Psychiatric Genomics Consortium) e pubblicata sulla rivista Nature.

Attraverso questo studio si è giunti alla conclusione che esistono più di cento geni coinvolti in tale disturbo. E ciò è scaturito dall’analisi del DNA di un campione di persone, che è servita per comprendere le basi biologiche della malattia. Attraverso una serie di tecniche di ultima generazione sono dunque state individuate 287 regioni genomiche legate al disturbo e sono stati isolati 120 geni specifici. Nonostante vi siano numerosi varianti genetiche che interessano la malattia, questa indagine ha messo in luce che tutte le mutazioni si trovano all’interno dei neuroni del cervello.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Come riconoscere i disturbi legati alla schizofrenia: i sintomi più comuni

Inoltre, dai risultati è emerso come le anomalie neuronali non siano presenti in un’unico punto ma interessino diverse parti dell’encefalo. Da qui si può capire perché questo disturbo comporta così tanti sintomi. Non è la prima volta che viene individuata una relazione tra sequenze di DNA e la schizofrenia. Però mai era stata individuata prima una connessione con geni specifici. E poiché sono davvero poche le persone in grado di guarire da tale disturbo, una scoperta di questo tipo è davvero preziosa per la comunità scientifica, che riuscirà a individuare con meno difficoltà i trattamenti più idonei per trattare la schizofrenia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *