Termoterapia, terapia del calore: quando è utile e gli errori da evitare

La termoterapia o terapia del calore è molto utile in alcuni momenti per alcuni disturbi, ma è necessario fare attenzione agli errori da evitare.

terapia del calore
Terapia del calore (Adobe Stock)

Avrete usato molto spesso la termoterapia, ovvero la terapia del calore. Il calore viene applicato su una parte del corpo e in questo modo si cura una patologia, un disturbo specifico. Il calore riesce a fare del bene perchè è un vasodilatatore. Questo significa che se c’è calore i vasi sanguigni si dilatano e il sangue riesce a circolare meglio con tutti i benefici che questo comporta.

Infatti, se il sangue scorre meglio porta più sostanze nutritive e più ossigeno nei vari organi che fanno parte del nostro organismo. Quindi, come conseguenza diretta si avrà la guarigione di alcune alterazioni o alcuni danni.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Dolore a cosce e gambe: sei possibili cause e i trattamenti a cui ricorrere

Tuttavia, non è utile sempre e comunque. Ci sono dei casi in cui una terapia del calore è molto utile per guarire, ma ce ne sono alcuni in cui non va bene. Ci sono anche degli errori comuni che vengono commessi da molte persone. Vediamo qui di seguito, allora, di chiarire alcuni punti importanti.

Termoterapia, terapia del calore: quando è utile e quando non lo è, gli errori da evitare

mal di testa soluzioni
Donna con mal di testa (Pexels)

Nel corso della vostra vita sarete ricorsi più di una volta a questa terapia. Basta applicare qualcosa di caldo nella zona danneggiata o che dà dolore. Per questo è molto utile usare il calore per questo tipo di problemi:

  • contratture
  • distorsioni
  • dolori muscolari
  • mal di schiena
  • torcicollo
  • mal di testa
  • strappi e stiramenti muscolari
  • tendiniti
  • spasmi
  • dolori articolari

Ci sono situazioni in cui il calore non va affatto bene. Stiamo parlando, ad esempio, di un’infiammazione in una determinata parte del corpo che porta già ad un aumento della temperatura, che genera gonfiore, rossore e calore. In questo caso, che può essere una puntura di insetto, ad esempio, non va applicato calore, ma il freddo. In questo caso sarà il freddo ad accelerare la guarigione e avere un effetto terapeutico.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il mal di testa non è sempre uguale: quali sono i tipi più diffusi

Infine, ci sono casi in cui c’è bisogno di alternare il caldo e il freddo per migliorare la condizione e velocizzare la guarigione. Nel caso di un infortunio si può applicare il freddo in un primo momento per trattare il trauma, ma dopo qualche giorno è utile applicare il calore per un’azione decontratturante. Tuttavia, per ogni dubbio ed ogni domanda su questo argomento è necessario consultare sempre il proprio medico. Saprà darvi tutte le indicazioni più corrette a seconda del problema che si è verificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *