Puntini neri sul campo visivo: a cosa sono dovuti?

Puntini neri sul campo visivo: a cosa sono dovuti? la risposta ci dice che non dovremmo preoccuparci subito o allarmarci in modo eccessivo

Disegno degli occhi
Disegno degli occhi (Pixabay)

A quanti sarà capitato di vedere, davanti agli occhi, le mosche volanti? ma dobbiamo davvero subito preoccuparci?

Ti potrebbe interessare anche->Controlli al Bancomat, nuove norme più stringenti in arrivo

Puntini neri sul campo visivo, c’è davvero da preoccuparsi?

Occhi di donna
Occhi di donna (Pixabay)

Puntini neri sul campo visivo, sarà capitato a tutti, o almeno tutti sanno di cosa si parla. E’ innegabile che la prima volta che accade la cosa mette un po’ paura. Ed è anche normale: mettiamo il caso di una bella giornata di sole, il cielo è terso, non c’è una nuvola. All’improvviso però la vista viene offuscata da quelli che sembrano essere dei puntini neri, quasi come se dei piccoli moscerini ci passino continuamente davanti agli occhi. Oppure, in alternativa, potremmo vedere delle ombre ad offuscarci il campo visivo. In ogni modo, la cosa mette leggermente paura e subito si pensa al peggio. Soprattutto perché spesso e volentieri il fenomeno è ripetuto.

Ti potrebbe interessare anche->Cura dell’ortensia: scelta del terreno, posizione, annaffiatura

Ma c’è davvero da preoccuparsi? Il termine tecnico dell’accadimento sopra descritto è di Miodesoipsie . Queste sono provocate  da corpi molli che, passando alla luce, provocano delle piccole ombre che offuscano il campo visivo. Il fenomeno è molto più comune di quanto non si pensi. Le cause sono spesse volte naturali, più raramente di origine patologica. Di per sè infatti questa non è considerata una patologia, ma può essere un sintomo generale.

Quando si presenta da sola viene semplicemente trattata come un disturbo della vista. Dobbiamo ricordare inoltre che spesso queste ombre vengono riconosciute ed isolate dall’occhio, man mano che il fenomeno si presenta, in modo autonomo. In altre parole, l’occhio impara a riconoscere le macchie e le isola. Altre volte, è necessario integrare l’alimentazione con piccole aggiunte di sali minerali. 

Insomma,il più delle volte le miodesoipsie non dovrebbero destarci paura. Accertato che non siano in concomitanza con altro, possiamo tirare un respiro di sollievo, considerando che il più delle volte non sono neppure invalidanti come potrebbe sembrare in un primo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *