Ciclamino afflosciato, perché succede? Le possibili cause e come risolvere

Il vostro splendido ciclamino si è afflosciato e non sapete cosa fare per rimediare? Ve lo sveliamo noi, basterà mettere in pratica qualche piccolo e semplice accorgimento.

Ciclamino cosa fare se si affloscia
Ciclamini fucsia e rossi (Download da Adobe Stock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Con i suoi bellissimi fiori e la sua allegria il ciclamino è una pianta molto amata ed apprezzata. Prendersene cura non è affatto complicato rispetto a molte altre piante, però può capitare che nonostante le cure e le dovute attenzioni si ammali.

Se notate all’improvviso che la pianta si è afflosciata non arrendetevi subito perché con qualche piccola accortezza potreste salvarla. A far afflosciare il ciclamino solitamente sono le temperature, ma anche qualche piccolo errore che non ci si accorge di commettere.

Nei successivi paragrafi vi sveliamo alcuni importanti accorgimenti che vi consentiranno di far riprendere in modo naturale e semplice il vostro meraviglioso ciclamino quando questo appare afflosciato.

Ecco come far riprendere un ciclamino afflosciato, gli errori da evitare

Ciclamino afflosciato come rimediare
Ciclamino afflosciato (Screenshot da Facebook)

Se il vostro ciclamino si è afflosciato la prima cosa che bisogna fare è quella di capire il motivo per cui è successo. Le cause più frequenti sono legate alla temperatura, succede infatti quando c’è troppo caldo o troppo freddo. In questo caso, per risolvere il problema è indispensabile spostare la pianta in un posto in cui la temperatura sia più adatta a lei.

La pianta potrebbe essersi afflosciata anche a causa di un’eccessiva irrigazione. Se avete esagerato con l’annaffiatura potete provare a posizionare la pianta in un luogo caldo per far assorbire tutta l’umidità in eccesso. A volte capita che il ciclamino si afflosci subito dopo averlo acquistato, in questo caso è stato commesso di sicuro qualche errore, rimediare però non è impossibile.

Non tutti sanno che questa è una pianta da esterni, messa in balcone o in giardino è in grado di dare un tocco in più all’ambiente con la sua bellezza e la sua allegria. C’è però chi commette il grave errore di posizionare la pianta dentro casa, questo quasi sicuramente la farà ammalare. Tenere il ciclamino per qualche giorno all’interno dell’appartamento è possibile, ma solo quando fuori nevica o c’è troppo freddo perché potrebbe danneggiarsi.

Esagerare con l’annaffiatura può arrecare grossi danni alla pianta, anche la scarsa irrigazione però può danneggiarla  farla afflosciare. Per non commettere errori bisogna sapere di quanta acqua ha bisogno per stare bene. L’ideale è annaffiare il ciclamino a giorni alterni con mezzo bicchiere di acqua, se i ciclamini sono grandi andrà bene anche un bicchiere intero. Con le giuste cure e le dovute attenzioni vedrete che la vostra meravigliosa pianta durerà a lungo e in ottima salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.