Fragrante, leggera e deliziosa: la piadina fatta in casa è tutta un’altra cosa, la ricetta facile

Piadina romagnola senza strutto: la ricetta dello street food romagnolo più gettonato e goloso. Tutti i dettagli.

Piadina senza strutto (Pexels)

Piadina romagnola senza strutto: può essere farcita con qualsiasi ingrediente, prosciutto cotto, rucola, mozzarella e qualsiasi altra cosa vi venga in mente, il risultato sarà sempre estremamente appetitoso!

Piadina romagnola senza strutto: la ricetta infallibile

Se passeggiate sulla Riviera Mediterranea dell’Emilia-Romagna, intorno alle città di Rimini e Riccione, noterete che ogni singolo bar e chiosco in riva al mare vende la Piadina Romagnola alla Riminese.

Piadina (Pexels)

La piadina è un tipo di focaccia italiana molto popolare, sorprendentemente simile alla tortilla messicana. È una focaccia sottile, piatta e circolare, non lievitata, fatta con farina di frumento, versatile, che può essere consumata come spuntino, come un panino, o come piatto principale per un pranzo o una cena veloci.

Si può riempire la focaccia italiana con praticamente tutto ciò che si desidera. Si può piegare a metà, tagliare a triangoli o arrotolare come un involucro.

Ingredienti e procedimento

La piadina perfetta ha una consistenza morbida e una superficie leggermente bruciata. A differenza del pane, la Piadina non ha lievitazione. Il suo impasto necessita solo di un breve riposo per renderlo più morbido. Se non avete tempo, non è nemmeno necessario. Ecco perché è così facile e veloce da preparare.

La piadina è perfetta per accompagnare formaggi, salumi o verdure. Si può anche servire al posto del pane con molti piatti della tradizione italiana, come carni e verdure alla griglia.

  • 300 g di farina “00
  • 150 g di acqua
  • 30 g di olio d’oliva extra vergine
  • 5 g di sale

Preparazione

  1. In una ciotola, unire la farina e l’acqua fino a completo assorbimento, poi aggiungere l’olio extravergine d’oliva, infine aggiungere il sale e impastare fino a formare un impasto liscio, morbido e ben incordato.
  2. Dividere l’impasto in 4/5 palline, a seconda di quanti involucri si vogliono ottenere.
  3. Coprire le palline con un foglio di pellicola trasparente e lasciarle riposare per circa 30 minuti; infine, stendere ogni impasto in dischi con uno spessore di circa 2-3 mm.
  4. Scaldare una padella antiaderente a fuoco medio-basso e, quando è calda, posizionare una focaccia alla volta e cuocerla finché il fondo non è leggermente dorato, quindi girarla e terminare la cottura del secondo lato.
  5. Procedere allo stesso modo per la cottura degli altri panini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.