Tira fuori la lingua e guardala attentamente: se noti questo segno potresti avere una malattia

La lingua è un importante indicatore del nostro stato di salute: ecco il segno che potrebbe indicare la presenza di una malattia.

Lingua indicatore di salute
Lingua frastagliata (Fonte foto Canva)

Spesso le visite mediche iniziano con l’osservazione della lingua. Non è un caso: questo importante organo risente di infezioni, stress e problemi di salute. Per questo, osservalo con attenzione è importante. Qual è l’aspetto di una lingua in salute e i segnali a cui dovremmo prestare attenzione per individuare tempestivamente eventuali disturbi? C’è un preciso segno che compare sulla lingua e che potrebbe segnalare la presenza di una malattia. Scopriamo di quale si tratta e come intervenire.

Il segno sulla lingua che rivela la presenza di una malattia

Capire se stiamo bene osservando la lingua
Lingua e salute

In realtà, i campanelli di allarme che si manifestano sulla lingua e che indicano che potremmo avere un problema di salute sono numerosi.

Ad ogni segno corrisponde una specifica malattia. Prima di elencare i segnali che dovrebbero spingerci a sottoporci a un controllo medico, però, rispondiamo a un’importante domanda: come appare una lingua in salute?

Sono tre i parametri a cui dovremmo prestare attenzione. In primo luogo il colore: la lingua dovrebbe essere rosea ai bordi e più chiara al centro. In secondo luogo, la lingua dovrebbe apparire liscia e dai margini regolari. Attenzione, infine, all’umidità: è importante che non sia secca o asciutta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Secchezza orale: non è un bel segnale, potrebbe significare patologie gravi

Presenza di macchie bianche sulla lingua

Il primo segno sulla lingua che potrebbe indicare la presenza di una malattia è la comparsa di macchie bianche.

Questo indicatore potrebbe indicare l’insorgenza di diversi disturbi, tra cui il mughetto, o candida orale. In questo caso, la presenza delle macchie si accompagna a dolore e a difficoltà di deglutizione.

Anche la leucoplachia comporta l’insorgenza di chiazze bianche sulla lingua. Essa è determinata dalla crescita anomala delle cellule della bocca e, in alcuni casi, potrebbe essere un sintomo del cancro.

Come distinguere le due patologie? Nel primo caso, basta strofinare la lingua con uno spazzolino per eliminarle; in presenza di leucoplachia, invece, le chiazze non scompaiono con la pulizia del cavo orale.

LEGGI ANCHE: Ulcere alla bocca: niente paura, con i rimedi naturali la cura è assicurata

Comparsa di ulcere orali

Un ulteriore segnale che dovrebbe far scattare un campanello di allarme è la comparsa di ulcere e afte all’interno del cavo orale.

Si tratta di formazioni dolorose che tendono a guarire spontaneamente in pochi giorni, la cui causa risulta sconosciuta. La maggior parte degli esperti, tuttavia, è concorde nel ritenere che lo stress ne sia il principale fattore scatenante.

Qualora l’ulcera non si rimargini, è indispensabile approfondire il problema sottoponendosi a un controllo medico. Infatti, potrebbe trattarsi di un segnale di tumore alla bocca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Le afte in bocca possono indicare una patologia grave

Lingua frastagliata

Infine, l’ultimo segno da non sottovalutare è la presenza di tagli sulla lingua, che potrebbe segnalare una malattia dell’apparato gastrointestinale.

La lingua frastagliata risulta secca e dolorante. Le cause patologiche alla base di questa condizione sono comunemente allergia e stomatite.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

In alcuni casi, tuttavia, a provocare tagli e ferite sulla lingua possono essere:

  • Malattie del sistema nervoso centrale;
  • Patologie epatiche;
  • Alterazioni ormonali;
  • Glossite.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.