Dimagrire mangiando dolci: un nuovo studio mette in dubbio tutto quello che sappiamo sulla dieta!

Lo sapevi che è possibile dimagrire in maniera sana ed equilibrata pur mangiando dolci? La scoperta arriva da alcuni studi condotti da una nota Università, non crederai ai tuoi occhi: ecco la risposta degli esperti!

dieta equilibrata
Selezione di vari dolci (Canva) -Inran.it

Come già saprai è importante prendersi cura del proprio corpo seguendo una dieta sana ed equilibrata composta da vari componenti essenziali come le proteine, le vitamine o i sali minerali. Purtroppo però c’è ancora molta disinformazione per quanto riguarda l’alimentazione. Molte persone credono che per dimagrire occorre rinunciare a tutto mangiando il meno possibile ma non è così.

In questo modo non farai altro che mandare in deficit alimentare il tuo corpo scatenando una serie di problematiche come le carenze alimentari, l’aumento di cortisolo e causando forti attacchi stress dovuti alla fame. Per non parlare dell’aumento di grasso in varie parti del corpo come le gambe, le braccia o l’addome.

Quante volte invece ti sarà capitato di mangiare qualche squisitezza zuccherata e sentirti subito in colpa? Alcuni studi però ti lasceranno davvero senza parole: infatti pare che alcuni dolci facciano dimagrire.

Dimagrire mangiando dolci: un nuovo studio fa luce sulla faccenda

mangiare dolci
Lezione all’università (Canva) -Inran.it

L’alimentazione è una parte fondamentale della propria vita e quindi della propria giornata, infatti l’alimentazione gioca un ruolo chiave sia per quanto riguarda la salute fisica che quella psicologica.

LEGGI ANCHE: Dieta col piede giusto: 6 trucchi per non perdere la voglia di dimagrire

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità pare che l’ideale sarebbe quello di assumere zuccheri semplici e di non superare la soglia delle calorie complessive quotidiane. A quanto pare però sembra che siano stati condotti alcuni studi all’interno dell’università di Exeter da alcuni scienziati, atti a capire se questo possa essere vero in tutti i casi. Infatti secondo questi studi sembra che esistano alcuni dolci che permettono di accumulare quantità inferiori di grasso e ciò pare sia dovuto al gene chiamato FGF21.

Gli scienziati hanno preso in esame i dati di oltre 450 mila persone, gli esperti hanno quindi confrontato le abitudini alimentari delle persone e i vari campioni di DNA. Dopo un attendo e meticoloso studio si evince che è possibile mangiare dolci in quantità moderata ponendo sempre molta attenzione al proprio benessere psico-fisico. Inoltre si evince da questa scoperta che coloro che hanno la predisposizione genetica possono sviluppare negli anni problematiche legate all’assunzione di zuccheri.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Mentre l’ideale sarebbe quello di mangiare dolci al colazione secondo uno studio condotto nel 2012 a Tel Aviv, visto che queste pietanze possono velocizzare il metabolismo attivando anche le funzioni celebrali. Fra i dolci più consigliati c’è il cioccolato fondente, in quanto aiuta a favorire e migliorare le funzioni cognitive e quelle dell’apprendimento grazie ai flavonoidi al suo interno.

LEGGI ANCHE: Perdi 3 kg ogni 7 giorni con questa dieta da fare prima di Natale: sarai un figurino per le feste

L’importante è fare attenzione alle quantità in modo da non esagerare con le dosi, piuttosto che rinunciare a questi cibi tanto golosi. Si a cibi con zuccheri naturali come i mirtilli che sono ricchi di antiossidanti e riducono la fame nervosa, gelati alla frutta e yogurt privi di zuccheri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.