Gita fuori porta, gli itinerari più gettonati nel Lazio

Ecco qualche bella idea su come trascorrere una giornata in un posto incantato: gli itinerari più gettonati nel Lazio.

cosa visitare Lazio
Borgo a Calcata (Canva – inran.it)

Scopriamo alcuni degli itinerari più gettonati situati nel Lazio, da svolgere in una sola giornata e senza allontanarsi troppo da Roma. Tra la provincia di Roma e quella Viterbo, si incontrano paesaggi pazzeschi, che meritano di essere visitati almeno una volta. La zona della Tuscia, ossia l’alto Lazio, è davvero uno spettacolo, ricca di verde e di borghi antichi.

Tra storia e natura, possiamo affrontare una bella gita fuori porta, per imbatterci in cascate stupende, tunnel della Seconda Guerra Mondiale e borghi medievali sospesi sulla roccia. Ad esempio, il primo itinerario che viene in mente sono le Cascate di Monte Gelato, un luogo affascinante dove fare una bellissima escursione. Qui regna la pace. Dove si trovano?

Gli itinerari più affascinanti dell’alto Lazio: per una gira fuori porta

località turistiche fuori Roma
Cascate del Monte Gelato (Canva – inran.it)

Le Cascate del Monte Gelato si trovano nella Valle del fiume Treja, che nasce nei Monti Cimini e che attraversa il Lazio. Qui si possono ammirare delle cascate meravigliose, spesso sfruttate come set cinematografico. Qui la natura è selvaggia, la vegetazione rigogliosa, l’acqua cristallina. Le cascate fanno parte del Parco Regionale della Valle del Treja.

L’ingresso alle cascate è totalmente gratuito, nelle vicinanze c’è un parcheggio molto comodo, e poi un percorso da seguire. E che dire del borgo di Calcata, cittadina di quasi 900 abitanti nella provincia di Viterbo. Calcata dista 45 km da Roma, perciò è facilmente raggiungibile, si parcheggia nel grande parcheggio di Calcata Nuova, e poi si percorre un sentiero a piedi per arrivare alla parte antica.

gita fuori porta vicino Roma
Bunker del Monte Soratte (Canva – inran.it)

Questa cittadina è costruita su una roccia, che sembra sospesa nel nulla. Qui si possono visitare i tanti negozietti e mangiare nei tanti ristoranti. È chiamata la città dei gatti e delle streghe, poiché è ricca di fascino magico e popolata da numerosi gatti amorevoli, che sonnecchiano in mezzo ai turisti.

SE TI VA PUOI ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUIRE I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Altro Lugo da visitare è il Bunker Soratte, un complesso sotterraneo situato sul Monte Soratte, a circa 60 chilometri dalla Capitale. Il sotterraneo fu costruito durante la Seconda Guerra Mondiale, negli anni ’40, per ospitare l’esercito tedesco in Italia. La posizione del bunker è strategica, collocato proprio su un’altura, per controllare tutta la zona circostante.

Questo bunker è composto da una serie di gallerie e si estende per un percorso totale di 1,5 km, arrivando alla profondità di 60 metri. All’interno è possibile ammirare le camere da letto dei militari, i vari alloggi, le stanze dei comandi, come la sala radio. Dopo la guerra, il bunker fu abbandonato. Ora si può visitare pagando il biglietto all’ingresso.

Impostazioni privacy