Quando metti il sale nell’acqua della pasta? Forse hai sempre sbagliato

Quando bisogna aggiungere il sale nell’acqua della pasta? Prima o dopo l’ebollizione? Scopriamo le tempistiche corrette.

sale pasta ebollizione acqua
Versare sale (Canva – Inran.it)

Ognuno versa il sale nell’acqua della pasta seguendo un proprio metodo. La maggior parte delle persone, però, mette l’acqua in pentola, la posiziona sul fuoco, e poi versa subito il sale. Si tratta di una pratica corretta? Quando si tratta di cottura della pasta, gli italiani sono sempre attenti. Non a caso, la pasta è la nostra specialità, invidiata in tutto il mondo.

Per quanto riguarda il sale, però, c’è la convinzione che ci sia un momento adatto per versarlo nell’acqua, in modo tale che possa far arrivare al bollore in tempi più celeri. A tal proposito, esistono diverse correnti di pensiero, c’è chi crede che, aggiungendo subito il sale, l’acqua possa bollire più lentamente, oppure, c’è chi lo versa durante l’ebollizione, per fare prima. Qual è la risposta corretta?

Quando versa il sale nell’acqua di cottura: cosa dice la scienza

versare sale acqua pasta tempistiche
Spaghetti in pentola (Canva – Inran.it)

In molti pensano che, aggiungere il sale con l’acqua fredda, rallenti il processo di ebollizione. In realtà, si tratta di un falso mito, e lo dice la scienza, seguendo determinati calcoli. Quando aggiungiamo il sale, l’acqua non bollirà più a 100 gradi, ma a una temperatura superiore.

Si tratta di un processo chiamato innalzamento ebullioscopico, che porta il sale a legare con le molecole di acqua attraverso dei legami chimici. Questi legami chimici renderanno più difficile il raggiungimento del punto di bollore. L’acqua, essendo legata al sale, avrà più difficoltà a trasformarsi in vapore acqueo, perciò, le molecole di H2O resteranno più a lungo allo stato liquido.

Ma quindi, quando si versa il sale, si innalza il punto di ebollizione? Esattamente, quindi ha ragione chi versa il sale solo quando l’acqua già bolle? Diciamo che anche versando il sale in acqua fredda non si raggiunge una temperatura di molto superiore. Anzi, l’innalzamento è quasi irrisorio.

SE TI VA PUOI ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUIRE I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Non bisogna raggiungere i 110 gradi, come molti pensano, ma solo 100,17 gradi. Insomma, la temperatura di ebollizione, con il sale, aumenta di pochissimo, solo di 0,17 gradi. In tal senso, versare il sale quando l’acqua è ancora fredda praticamente non cambia nulla, se non 3 secondi in più per l’ebollizione. Aggiungere il sale all’inizio o alla fine, dunque, non cambia le tempistiche di ebollizione.

Impostazioni privacy