Esame delle feci: cos’è, come funziona e a cosa serve

Tutto quello che c’è da sapere sull’esame delle feci: scopriamo insieme di cosa si tratta, in quali casi va fatto e quali sono i risvolti.

Quando ci addentriamo nei temi legati alla salute, ci sono moltissimi esami diagnostici che vanno eseguiti.

test feci
Dottore che esamina delle analisi e ne comunica gli esiti ad una paziente (Foto da Canva) – Inran.it

In base ai casi, il medico può consigliare o meno di effettuare alcuni accertamenti per formulare una diagnosi per i pazienti. Uno degli esami che possono essere effettuati è quello sulle feci. Si tratta di un’analisi approfondita delle feci e che può far luce su diversi risvolti e problematiche.

Cos’è l’esame delle feci

L’esame delle feci è di importanza fondamentale quando si tratta di monitorare la salute.

analisi feci test
Microscopio con campione biologico (Foto da Canva) – Inran.it

In particolare, questo esame diagnostico serve per valutare principalmente il funzionamento intestinale e del pancreas. Inoltre, è utilissimo per individuare la presenza di alcuni batteri che possono provocare dei problemi di salute. Dunque, questo tipo di esame viene effettuato anche al fine di individuare delle anomalie o delle patologie nel tratto gastrointestinale.

L’esame delle feci fornisce informazioni preziose sulle condizioni del sistema digestivo, inclusa la presenza di parassiti, batteri patogeni, sangue occulto, funghi o altri segni di infiammazione. La prescrizione di questo esame può farla il medico e per diversi motivi. Potrebbe voler rilevare infezioni intestinali, disturbi digestivi o malattie croniche come la colite ulcerosa o la malattia di Crohn.

L’esame non è per nulla doloroso o invasivo, semplicemente viene richiesto di fornire un campione di feci fresche e non contaminate in un contenitore sterile, che può essere fornito direttamente dal laboratorio delle analisi oppure può essere reperito in farmacia o presso diversi negozi. Bisogna poi consegnare il campione agli addetti e viene quindi analizzato al microscopio e attraverso altri test specifici per identificare eventuali anomalie o segni di patologie.

È importante seguire scrupolosamente le istruzioni fornite dal laboratorio per la raccolta del campione e conservarlo correttamente fino alla consegna. Inoltre, è fondamentale informare il medico di eventuali farmaci assunti o di sintomi specifici che si possono sperimentare, in modo da ottenere un’interpretazione accurata dei risultati.

esame delle feci cos'è
Dottore che controlla gli esisti degli esami di un paziente (Foto da Canva) – Inran.it

L’esame delle feci è una procedura sicura e non invasiva, ma può essere un po’ imbarazzante o scomoda per alcuni. Tuttavia, ricorda che il suo scopo è quello di rilevare eventuali problemi di salute e fornire al medico informazioni importanti per la diagnosi e il trattamento.

Se il medico ti ha prescritto un esame delle feci, assicurati di seguirne attentamente le istruzioni e di rivolgerti a lui per qualsiasi domanda o dubbio. Questo esame può essere un valido strumento diagnostico per valutare la tua salute intestinale e contribuire a prenderti cura del tuo corpo.

Il costo di questo esame non è eccessivo e varia a seconda del tipo di accertamento che va effettuato. In base quindi al numero di esami da effettuare sul campione di feci il costo può variare.

Aurora De Santis

Impostazioni privacy