Il perdono di un torto subito è un processo che contribuisce al nostro benessere mentale

Il perdono comporta numerosi benefici psicologici, dimenticare un torto subito è un piccolo passo verso il benessere mentale.

Riuscire a perdonare qualcuno, molto spesso, non è impresa semplice. Dipende sempre dal torto subito, ma nella maggior parte delle volte, ci arrabbiamo per poco. Quando veniamo feriti, ci sentiamo depressi, presi in giro, siamo rabbiosi, tesi e ansiosi. Insomma, non viviamo bene la situazione, e questo stato mentale implica certi effetti negativi sulla nostra salute mentale.

perdonare qualcuno vivere meglio
Ragazzina invoca perdono (Canva) – Inran.it

Cosa fare, in questi casi, per sentirsi bene? Si potrebbe pensare al perdono. L’atto del perdono non deve essere sottovalutato, si tratta di un’azione importante che fa bene a noi stessi, prima di tutto, nonché alla persona che ci ha arrecato il torto. In certe situazioni, è bene mettere da parte l’orgoglio e passare avanti, senza serbare rancore. Perdonare significa ricominciare. Fidatevi, si vive meglio.

Vivere meglio attraverso il perdono: i benefici psicologici che questo atto di coraggio comporta

effetti positivi perdono
Ragazze in litigio (Canva) – Inran.it

Perdonare una persona implica uno sforzo mentale enorme, bisogna avere coraggio, bisogna avere pazienza, bisogna avere carattere, eppure è un bene per la nostra vita. Come confermano tanti studi, i benefici del perdono sono molteplici e hanno effetti positivi sulla nostra salute mentale. Se i sentimenti negativi logorano mente e corpo, i sentimenti positivi non possono far altro che migliorare la nostra condizione psicofisica.

Ad esempio, gli studi dello psicologo Everett Worthington illustrano chiaramente i benefici del perdono sulla salute mentale di un individuo. Il suo studio, svolto all’Università Virginia Commowealth, ha esaminato il comportamento di migliaia di persone, in diversi paesi del pianeta. Che cosa è emerso? Che perdonare qualcuno riduce significativamente i sintomi di depressione e di ansia, e aiuta a mantenere l’umore sereno.

perdono benessere mentale
Amici si abbracciano (Canva) – Inran.it

Secondo Worthington, bisogna saper controllare la rabbia, imparando a gestirla e imparando a capire la realtà. La vita è costituita da una lunga e infinita serie di ingiustizie, e si si pensa troppo a ciò, ai torti subiti dai propri genitori, oppure a un tradimento del partner, non si riesce a stare bene e a sopravvivere. Bisogna accettare la realtà e andare avanti. È una questione di scelte, tante cose si possono lasciar andare, per ricominciare sereni.

Durante una presentazione dello stesso argomento, svoltasi ad Harvard, si sono illustrati i benefici del perdono. Subire un torto è molto frequente, ma occorre mettere in pratica una strategia di sopravvivenza, per migliorare la propria salute mentale. Se tutti adottassero questa strategia, vivrebbero meglio, e migliorerebbe anche la comunità. Alla fine, come confermano gli studiosi, la gran parte dei torti è di poco conto, perciò, basterebbe fare un piccolo sforzo per perdonare.

Nello stesso studio, inoltre, emergono anche i benefici per i più piccoli. Si è notato che i bambini capaci di perdonare sono più sereni e hanno un rendimento scolastico migliore degli altri. Tra l’altro, questi hanno una migliore qualità del sonno. Il perdono non risolve i problemi, ma di certo è liberatorio, placa lo stress e abbatte i sentimenti negativi. A tal proposito, esiste una tecnica di perdono, chiamata REACH, che consiste nel:

  • Ricordare il dolore
  • Empatizzare con l’individuo responsabile del torto
  • Fare un gesto gentile
  • Impegnarsi nel perdonare
  • Conservare il ricordo del dolore, ma passare oltre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.