Mia nonna diceva sempre che il mare fa bene ai bambini, ma il motivo l’ho scoperto solo ora: ecco cosa succede al loro organismo

Da bambina mia nonna mi portava sempre al mare e sempre di mattino presto. Mi diceva che faceva bene ai piccoli come me, ma solo ora ho scoperto i reali benefici sull’organismo.

mare e bambini benefici sull'organismo
Mia nonna diceva sempre che il mare fa bene ai bambini, ma il motivo l’ho scoperto solo ora: ecco cosa succede al loro organismo (Inran.it)

Quando arrivava il primo caldo, ricordo che nonna mi portava appena possibile al mare. Oggi è una scusa, anche solo per un pomeriggio, di staccare dalla frenesia quotidiana, cambiare aria e rilassarsi un po’, ma ricordo che da piccola la mia nonna mi diceva che andare al mare faceva bene ai bambini come me.

Stare in spiaggia e respirare l’aria di mare mi avrebbe aiutato in molte situazione, ma per un soggetto allergico quale sono soprattutto ad affrontare la bella stagione potendo respirare di più a pieni polmoni. Chi pensa che siano solo vecchie dicerie delle nonne, credenze senza alcun fondamento, deve ricredersi; certo respirare l’aria pulita marina non è la cura a tutti i mali, ma le nonne devono pur aver intuito qualcosa se anche i pediatri consigliano anche ai neo genitori di trascorrere qualche giorno in località di mare per far beneficiare proprio ai più piccoli degli effetti positivi che si possono avere dallo stare in spiaggia, tra sole e mare.

I benefici del mare sull’organismo dei più piccoli, ecco perché è utile

gli effetti positivi del mare sui bambini
Tutti effetti positivi del mare sui bambini (Inran.it)

Certo portare i piccoli al mare, soprattutto se parliamo di neonati, richiede particolari attenzioni. Soprattutto per quanto riguarda l’esposizione solare: è bene infatti evitare le ore più calde della giornata e cioè tra le 11/11:30 e le 16:00.

In queste ore i bambini dovrebbero rimanere al riparo, perché si rischia disidratazione oltre che insolazioni. Altro consiglio che ho imparato sempre dalla nonna, che in spiaggia mi portava alle 7 del mattino e mi portava prima sempre per le 10:30; certo una lavetaccia quando a 5/6 anni in estate a quell’ora si vuole solo dormire, ma un insegnamento utile.

A parte questo punto fondamentale, non resta che capire però quali sono i reali e scientifici benefici che lo stare al mare apporta ai bambini. Intanto si parte proprio dai benefici alle vie respiratorie; che sia asma, riniti allergiche o qualsiasi altra forma di infiammazione alle vie respiratorie, il mare e la sua aria rappresentano la miglior cura naturale che si possa prescrivere. L’area salmastra funzione da aersol naturale tanto per i bambini, su cui è più efficace, quanto per gli adulti. Insomma, su questo punto la nonna non mi ha mai detto bugie.

Ma non solo aria pulita, le stesse passeggiate sul bagnasciuga, soprattutto per i più piccoli, rappresentano un ottimo modo rafforzare il sistema immunitario. Si tratta di uno dei modi migliori per assorbire vitamina D, la cui fonte principale è rappresentata proprio dall’esposizione solare e con gli orari giusti, prima mattina e tardo pomeriggio, non si può far altro che avere benefici.

Altri benefici dell’acqua di mare

L’acqua salata, con i suoi 60 oligominerali, rappresenta anche un supporto in caso di eczemi e psoriasi. Si tratta di infiammazioni molto comuni che hanno come sintomo comune un incessante e fastidiosa sensazione di prurito; l’acqua del mare risulta in questo senso per alleviare il fastidio, oltre che svolgere una blanda azione disinfettante grazie alla presenza di sodio, fosforo, cloro e iodio.

Infine, l’acqua di mare rappresenta per i più piccoli il miglior detergente naturale per il nasino, eliminando il muco e disinfettando l’apparato.

Impostazioni privacy