Sono stata anni a combattere (e perdere!) contro la ritenzione idrica, poi la svolta: com’è cambiato tutto

Chi soffre di ritenzione idrica è sempre alla ricerca di prodotti che possano aiutare a risolvere il problema: io ho provato questi e li ho amati!

Pelle a buccia d'arancia
Sono stata anni a combattere (e perdere!) contro la ritenzione idrica, poi la svolta: com’è cambiato tutto (Inran.it)

Quando si parla di ritenzione idrica si fa riferimento a una condizione piuttosto diffusa, che colpisce un’ampia parte della popolazione, soprattutto femminile (circa il 30%). Essa non è altro che un accumulo eccessivo di liquidi a livello sottocutaneo o dei tessuti, che può presentarsi secondo forme più o meno gravi. Tra le cause principali di questo problema si può annoverare uno stile di vita sbagliato.

La sedentarietà, l’uso eccessivo di sale nell’alimentazione, una dieta sbilanciata oppure una scarsa assunzione di liquidi possono esserne esempio. Molto spesso, dunque, correggere il proprio stile di vita può migliorare anche il problema dell’accumulo di liquidi. Bere molto, ad esempio, risulta fondamentale: sembra controintuitivo, ma bere poco può portare a ritenzione idrica. Il corpo, infatti, in assenza del giusto grado di idratazione tende conservare più acqua possibile.

Tisane e integratori: contrasta così l’accumulo eccessivo di liquidi

Integratore
Integratore anti ritenzione idrica (Inran.it)

Tra le conseguenze principali della ritenzione idrica se ne possono annoverare di più e meno gravi: troppi liquidi, ad esempio, possono incidere sulla pressione sanguigna e per questo chi soffre di ipertensione spesso deve assumere farmaci diuretici. In altri casi, invece, si tratta di conseguenze principalmente estetiche, ad esempio aumento di cellulite e pelle a buccia d’arancia.

Ma allora come si può prevenire e combattere questo problema? Incidere sullo stile di vita, come già accennato, è sicuramente importante. Inoltre si possono assumere integratori o tisane specifiche: tra gli estratti più efficaci possiamo annoverare quello di betulla o di finocchio, ma anche quello di liquirizia, carciofo o l’aloe vera. Un’altra soluzione è quella di bere acqua calda e limone al mattino, a stomaco vuoto. Questa bevanda riattiva il metabolismo e stimola la diuresi.

Creme e gel anticellulite: i massaggi possono aiutare

Gli integratori si usano principalmente per favorire l’espulsione di liquidi e dunque prevenire gonfiore ad arti e mani e ritenzione idrica. Inoltre esistono anche alcuni prodotti per uso topico con cui massaggiare le zone interessate da ritenzione.

Un esempio è il Siero ritenzione idrica con acido ialuronico Freshly Cosmetics, un prodotto formulato col 97% di ingredienti naturali da applicare la sera, prima di andare a dormire. Oppure il Collistar Crio-Gel Anticellulite, che tramite effetto freddo e astringente stimola l’espulsione di liquidi.

Impostazioni privacy