Estate per me vuol dire smoothies: ti insegno le mie ricette preferite

Smoothies per l’estate: a colazione o per uno spuntino fresco, leggero e salutare. Come si preparano e quali sono le varianti

Smoothies come si preparano
Smoothies di vari gusti in bicchiere (Inran.it)

In estate con il grande caldo spesso si ha poca voglia di mangiare ricercando per lo più cose fresche, che dissetano e che saziano. Sicuramente gli smoothies sono la soluzione per una colazione fresca ed energizzante o per uno spuntino di mezza giornata. Si possono realizzare in casa in tantissime varianti, da bere o da mangiare con il cucchiaino.

Sono il must dell’estate insieme ai frullati e non c’è niente da fare. Attenzione però perché non sono né frullati e nemmeno frappé. La parola significa “vellutato” perché è questa la consistenza che dovrà avere la nostra preparazione. Vediamo come realizzare gli smoothies.

Cosa sono gli Smoothies: alcune dritte

Smoothies consigli fare casa
Vassoio con vari gusti di smoothies (Inran.it)

Gli smoothies sono facili e veloci da realizzare in casa con un mix di frutta fresca e yogurt o anche acqua e ghiaccio. La vera particolarità è che la frutta, in toto o in parte deve essere congelata. È questo particolare che restituisce un composto soffice e spumoso.

La frutta più indicata è la banana ma anche i frutti rossi, il mango, la papaia, l’ananas e l’anguria sono perfetti per gli smoothies. Basta lavare la frutta, tagliarla a cubetti e riporla nel freezer.

Al posto dello yogurt si può inserire anche il latte o le bevande vegetali. La scelta di questi ingredienti influisce sulla consistenza. Ecco allora che se la quantità di frutta è maggiore rispetto ai liquidi, lo smoothie sarà più denso e potrà essere mangiato con il cucchiaino, se latte, bevande o yogurt sono in quantità maggiore allora si potrà bere.

Come preparare gli smoothies

Nel grande mondo degli smoothie c’è posto per accostamenti e abbinamenti diversi in base ai gusti, alle necessità e a quello che si ha a disposizione in casa. Oltre alla frutta, infatti, si può inserire anche della verdura. Le combinazioni possono essere così diverse che si potrebbe creare uno smoothie al giorno, proposta ideale per chi vuole fare una colazione vegana. 

Se si desidera una consistenza soda e vellutata si può unire la frutta congelata ad una bevanda vegetale. Per un gusto tenue si può scegliere quella a base di riso, soia o avena. Se invece si preferisce un sapore più intenso si può utilizzare latte di cocco o di mandorla o una bevanda di nocciola.

Al posto delle bevande si può usare lo yogurt, meglio se neutro e non zuccherato, vaccino o vegetale, questo è a propria discrezione. In questo caso si può optare anche per un mix di frutta congelata e fresca.

E la verdura? Si può usare la carota unita alla mela e allo zenzero per fare il pieno di vitamine e sviluppare un’azione diuretica o anche l’avocado che grazie ai grassi essenziali preserva il benessere di pelle, cervello e cuore.

Impostazioni privacy