Altalena neonato, come scegliere quella giusta

110
Altalena neonato

Il dondolio aiuta ad addormentare i bambini, è un fatto risaputo. Non a caso sono state realizzate le altalene per neonati che arrivano in soccorso di mamme e papà che hanno bisogno di un supporto quando si tratta di calmare i propri bambini in lacrime, come ad esempio quando sono colpiti dalle classiche coliche (sapevate che anche l’alimentazione della mamma in gravidanza influisce su questo problema?).

Il bambino però ama il dondolio per un motivo molto più semplice, si diverte. Che si tratti del dondolio della culla, della sdraietta o dall’altalena, il discorso è sempre lo stesso. Il dondolo piace ed è uno dei giochi più antichi.

Che differenza c’è tra l’altalena e la sdraietta?

Per i neonati non esiste differenza perché l’altalena per neonati non è altro che la sdraietta che possiede anche questa funzione aggiuntiva. Attenzione però, non tutte le sdraiette la possiedono e perciò è bene far attenzione in fase di acquisto! Assicuratevi che sia disponibile anche la funzione altalena. Vi sarà di grande aiuto perché vi permette di addormentare il bambino con estrema facilità, senza considerare che vi aiuta a tenerlo tranquillo quando ad esempio state facendo altro.

La sdraietta però, va bene solo per i primi mesi di vita. Già superati i 5 non è più buona perché diventa potenzialmente pericolosa per il piccolo che ormai si muove molto di più e rischia di farla capovolgere. A questo punto subentrano le altalene vere e proprie. Ci sono varie cose da analizzare prima dell’acquisto. Vediamole insieme.

Da interno o da esterno?

Dovete decidere se acquistare l’altalena neonato da interno o da esterno. Chiaramente la cosa dipende dallo spazio a vostra disposizione. Se avete una casa particolarmente grande e non avete il giardino (oppure è troppo piccolo), allora la soluzione migliore è l’altalena per interni. Se invece avete un bel pezzo di terra e preferite non mettere giochi ingombranti in casa, ben venga! In fin dei conti essere dondolati all’aria aperta è molto più divertente. Attenzione ovviamente a non posizionarla vicino a piante irritanti come l’edera velenosa, i bambini si sa, toccano tutto!

Non potete invece acquistare un’altalena da interno pensando poi di metterla in un secondo momento in giardino. Il materiale utilizzato di solito non supporta l’esposizione agli agenti atmosferici. Ecco perché se proprio volete un gioco da spostare a piacimento, è sempre meglio optare per quello da esterno in modo tale che non avrà problemi a starsene anche in casa per qualche periodo.

Qual è la dimensione migliore?

Qual è la dimensione migliore?

Probabilmente preferite acquistare un gioco che accompagnerà vostro figlio almeno per qualche anno. Fino ai 5 mesi potete acquistare le sdraiette con la funzione del dondolo, che regalano movimenti brevi simili a quelli nella pancia della mamma. In media sono adatte fino ai nove chili.

Quando volete invece altalene si per neonati, ma anche gli anni che verranno, la cosa si complica un po’. Il bebè nei primi mesi di vita non riesce a tenersi da solo e così, c’è bisogno di una sedia che si adatti alla crescita. All’inizio quindi dovrà possedere tutti i sostegni necessari per il piccolo, man a mano verrà sostituita con appoggi per i più grandi.

Pieghevole o fissa?

Entrambe hanno vantaggi e punti a sfavore. L’altalena neonato pieghevole può essere riposta e spostata con facilità. Tuttavia è molto meno resistente perché realizzata con materiali più leggeri. Il modello fisso invece, supporta di solito diversi chili in più ma appunto, è fissa. Non può essere smontata e ricorda più la classica altalena da parco giochi. Entrambe le soluzioni sono valide, in base appunto alle vostre esigenze. I modelli pieghevoli sono più adatti per l’uso domestico, mentre i modelli fissi sono consigliati a chi ha un giardino e vuole realizzare un punto per giocare all’esterno.

Qual è il miglior materiale?

E’ uno dei punti in realtà più importanti perché la scelta del materiale influisce anche sulla qualità dell’altalena per i neonati. Da una parte c’è il legno, resistente e capace di resistere bene alle intemperie quando è stato assemblato in modo tale da esservi esposto. Per questo dovete sempre valutare marca per marca. Il legno però rende molto difficile spostare l’altalena perché è pesante. Solitamente quindi sono i modelli fissi. Per l’uso domestico invece, è preferibile la plastica. Estremamente leggera e facile da riporre e smontare. In ogni caso se fate attenzione ed acquistate le altalene in plastica di buona qualità, potete tenerle anche in giardino e dopo diversi anni i colori saranno sempre belli accesi.

Altalena neonato o sdraietta?

Noi vi consigliamo, almeno per i primi mesi di vita del vostro bambino, la sdraietta con la funzione neonato. Superato l’anno potrà divertirsi invece con le altalene vere e proprie, studiate però per l’età di vostro figlio. Magari a questo punto è meglio spendere qualcosina in più ma acquistare un oggetto che si rivelerà utile per diversi anni, piuttosto che comprarne uno adatto si ad un bambino piccolissimo, ma che poi non reggerà più vostro figlio negli altri anni della sua infanzia.

Valutate bene la vostra situazione attuale e decidete in base a questa, tenendo sempre e comunque un occhio aperto anche al futuro!