Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Bicarbonato di sodio: per cosa si usa e cosa sapere prima di assumerlo

Che cosa è il bicarbonato di sodio, per che cosa si può utilizzare e cosa dovete sapere prima di assumere questo prodotto.

Il bicarbonato di sodio è in grado di ridurre l’acidità di stomaco, tanto da essere comunemente usato come antiacido per trattare bruciore di stomaco e indigestioni. Ad azione rapida, da fruirsi solo per un sollievo temporaneo, non può naturalmente sostituire delle terapie più specifiche per trattare problemi di acido gastrico a lungo termine (come la malattia da ulcera peptica). Ma con quali caratteristiche?

Come usare il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio deve essere assunto per via orale, di solito ogni 4 ore, o come indicato dal medico. Generalmente disponibile in compresse, sarà sufficiente scioglierle in un bicchiere d’acqua prima di deglutire. Alcune altre compresse di bicarbonato di sodio possono invece essere ingerite intere o sciolte in acqua prima della deglutizione. Considerata la differente modalità di assunzione, è bene seguire tutte le indicazioni contenute nel foglietto illustrativo del prodotto che state prendendo e, se avete domande, rivolgersi al medico o al farmacista.

In ogni caso, se state curando autonomamente i vostri problemi di acidità di stomaco, e questi durano o peggiorano dopo aver usato questo prodotto per 2 settimane, o se pensate di avere un problema medico, è naturalmente consigliabile rivolgersi al proprio dottore alla ricerca di un trattamento diverso.

Effetti collaterali del bicarbonato di sodio

Effetti collaterali del bicarbonato di sodio

Con l’uso del bicarbonato di sodio possono verificarsi nausea, gonfiore o gas. Se uno qualsiasi di questi effetti dovesse durare o peggiorare durante l’assunzione di tale prodotto, è opportuno informare immediatamente il medico o il farmacista.

Se il medico vi ha prescritto di usare questo farmaco, ricordate che probabilmente ha valutato che il beneficio possa essere maggiore del rischio di effetti collaterali e che, in ogni caso, nella maggior parte dei casi molte delle persone che usano questo farmaco non hanno gravi effetti collaterali. Ad ogni modo, informate immediatamente il medico se notate effetti collaterali più gravi, come gonfiore alle mani / caviglie / piedi, o un insolito aumento di peso.

Ancor più raramente, rammentiamo che in alcuni casi la combinazione di bicarbonato di sodio con farmaci o integratori può causare un problema chiamato sindrome latte-alcalina. Domandate al vostro medico o al farmacista di consigliarvi i giusti prodotti a base di calcio mentre state usando questo farmaco e informate immediatamente il medico se avete effetti collaterali gravi, tra cui: vertigini, dolori muscolari / spasmi, cambiamenti dell’umore (come confusione, irritabilità, problemi di memoria), vomito, debolezza, segni di problemi renali.

Ulteriormente, domandate aiuto medico subito se notate effetti collaterali molto gravi, tra cui dolore al petto, convulsioni. Ancora più rara è una reazione allergica molto grave a questo prodotto, generalmente manifestata mediante eruzione cutanea, prurito / gonfiore (specialmente del viso / lingua / gola), forti capogiri, problemi di respirazione.

Precauzioni sull’uso del bicarbonato di sodio

Prima di prendere bicarbonato di sodio, informate il medico o il farmacista se siete allergici a questo prodotto o se soffrite di altre allergie. I prodotti con bicarbonato di sodio possono infatti contenere ingredienti inattivi, ma comunque in grado di causare reazioni allergiche o altri problemi. Parlate dunque con il vostro farmacista per maggiori dettagli.

In ogni caso, prima di usare questo farmaco informate il medico o il farmacista della vostra anamnesi, e in particolare di problemi renali, insufficienza cardiaca, bassi livelli di calcio, caviglie gonfie / gambe / piedi a causa di ritenzione idrica (edema periferico). Poiché questo medicinale contiene sale (sodio), è bene non usarlo se si sta affrontando una dieta che limiti il sale.

Durante la gravidanza, questo prodotto deve essere usato solo quando chiaramente necessario. Il bicarbonato di sodio può infatti peggiorare la pressione alta durante la gravidanza: parlate di rischi e benefici con il vostro medico.

Interazioni del bicarbonato di sodio

Le interazioni farmacologiche possono cambiare il modo in cui i medicinali agiscono, o aumentare il rischio di effetti collaterali anche gravi. Per questo motivo è opportuno conservare un elenco di tutti i prodotti che state utilizzando (compresi farmaci su prescrizione / senza prescrizione medica e prodotti a base di erbe) e condividerlo con il proprio medico e il proprio farmacista. Non iniziare, interrompere o modificare il dosaggio di qualsiasi medicinale senza l’approvazione del medico.

Tornando al tema odierno, alcuni prodotti che possono interagire con il bicarbonato di sodio sono acetazolamide, aspirina e altri salicilati, corticosteroidi (come il prednisone), memantina, farmaci con uno speciale rivestimento per proteggere lo stomaco (rivestimento enterico).

Inoltre, il bicarbonato di sodio può ridurre l’efficacia di alcuni farmaci che hanno bisogno di acido dello stomaco per funzionare, tra cui ampicillina, atazanavir, alcuni antifungini azolici (come ketoconazolo, itraconazolo), integratori di ferro, pazopanib, sucralfato, tra gli altri. Prima di usare questo farmaco, domandate al vostro medico o al vostro farmacista come gestire questa possibile interazione.

Infine, se il medico vi ha prescritto di assumere aspirina a basso dosaggio per infarto o ictus (di solito a dosi di 81-325 milligrammi al giorno), è necessario continuare a prenderlo a meno che il medico non indichi diversamente.

Sovradosaggio di bicarbonato di sodio

Sovradosaggio di bicarbonato di sodio

In caso di sovradosaggio è opportuno contattare il proprio medico di riferimento o un pronto soccorso. Si tenga conto che è consigliabile effettuare analisi periodiche (come quelle sui livelli di calcio / potassio / sodio) se si assumono dosi elevate di questo prodotto o se si assume questo prodotto per più di 2 settimane.

Se si dimentica una dose, è consigliabile prenderla non appena se ne ricorda. Se tuttavia si è prossimi al tempo della dose successiva, è bene saltare la dose “mancante” e prendere la dose successiva a intervalli regolari. Non raddoppiare la dose per recuperare.

Infine, vi consigliamo di conservare a temperatura ambiente il prodotto, lontano da luce e umidità. Non conservare a portata di bambini e animali domestici. Non sciacquare i farmaci nel water o versarli in uno scarico, a meno che non venga indicato di farlo.

Se desiderate disporre di maggiori informazioni sull’utilizzo corretto del bicarbonato di sodio, vi consigliamo di contattare il vostro medico di riferimento, e condividere con lui i problemi manifestati e le terapie che possono essere consigliate per ritrovare un pronto benessere.