Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Brufoli giganti, perché appaiono e come debellarli!

I brufoli giganti sono degli antiestetici “nemici” che possono comparire in qualsiasi parte del corpo, sebbene la zona più frequente sia la schiena. Terribilmente brutti da vedersi, cerchiamo di comprendere per quali motivi possano spuntare e, soprattutto, in che modo poter correre ai pronti ripari.

Dove compaiono i brufoli giganti

I brufoli giganti – che altro non sono se non dei normalissimi brufoli dalle dimensioni più ampie del normale – compaiono generalmente, come abbiamo ricordato, sulla schiena. Tuttavia, possono anche comparire sul mento e sulla fronte, o ancora sull’inguine. E non è certamente una coincidenza: tutte queste zone sono particolarmente ricche di ghiandole sebacee, e dunque sono più soggette alla comparsa di brufoli più o meno grossi. Ma per quale motivo sorgono i brufoli giganti?

Cause dei brufoli giganti

Cause dei brufoli giganti

La comparsa dei brufoli giganti può avere diverse origine. In primo luogo, giova ricordare come una parte delle cause possa essere individuato in un’alimentazione non troppo sana, a base di cibi grassi, troppo dolci, zuccherati, insaccati, frutti. Un’altra principale determinante è legata ai problemi ormonali: vi sono diversi momenti della vita in cui un individuo subisce cambiamenti ormonali che possono palesarsi proprio con la comparsa di brufoli giganti (l’adolescenza, la gravidanza, la menopausa, e così via). Completa la gamma dei principali elementi determinanti i brufoli giganti lo stress e, naturalmente, l’avere una pelle grassa e impura.

Come risolvere il problema dei brufoli giganti

Pur nella premessa che nel caso in cui i brufoli giganti siano particolarmente frequenti e persistenti, occorre rivolgersi al proprio dermatologo di fiducia, non possiamo che segnalare come la pulizia e la detersione rappresentino il principale strumento di cura e, ancor più importante, di prevenzione. Pertanto cercate di utilizzare frequentemente prodotti a Ph neutro, specifici per pelle grassa e non aggressivi.

Un rimedio casalingo molto utilizzato per i brufoli giganti è il bicarbonato di sodio, ottenuto unendo a un cucchiaino di bicarbonato un cucchiaino d’acqua, in maniera tale che possa essere formata una mistura da applicare sul brufolo per almeno 15 minuti. Evitare comunque di ripetere l’operazione più di due volte al giorno, per evitare che la pelle si secchi. Un rimedio parallelo è rappresentato dal dentifricio, anche se sono tantissime le persone scettiche, che ritengono che invece si tratti non solo di un rimedio inutile, quanto anche potenzialmente dannoso.

In conclusione, ci preme anche sottolineare come sia importante trattare i brufoli in maniera corretta, evitando (come invece succede molto spesso) di “schiacciarli”. Infatti, se da una parte l’eliminazione del pus è sicuramente un fatto positivo, in realtà così facendo crescono esponenzialmente i rischi di generare un’infezione e, dunque, la formazione di cicatrici permanenti. Meglio allora evitare di cedere alla tentazione di “premere” questi fastidiosissimi elementi, ricorrendo sempre e comunque a prodotti specifici per la loro eliminazione.

In sintesi, non abbiate paura dei brufoli giganti. Sono brutti e potrebbero crearvi qualche problema relazionale, ma non sono altro che dei brufoli normali un po’ cresciutelli. Utilizzate dei prodotti appositi per la loro cura, e ricordate di consultare un buon dermatologo nell’ipotesi in cui riscontriate una forte crescita della loro presenza, o una particolare persistenza.