Esistono cibi che combattono la cellulite, e cibi che invece la favoriscono. Intuibile, fin da questa prima riga, che per poter contrastare questa condizione bisognerebbe puntare sui primi ed evitare i secondi, soprattutto con l’aiuto di un proprio medico di fiducia.

Cominciamo dai cibi positivi e salutari, come lo zafferano. Lo zafferano contiene ingredienti antinfiammatori che scoraggiano l’espansione delle cellule adipose. Tutto ciò riduce la cellulite aumentando la circolazione tra i tessuti e sviluppando il tono muscolare sotto la pelle, eliminando le valli in superficie per dare alla pelle un aspetto più liscio e più forte. Sarà sufficiente aggiungere lo zafferano ai piatti di pollo, riso e cavolfiore arrostito: darà un gusto da gourmet, un buon aroma e un bel colore. È anche possibile fare un tè sano e rinfrescante usando fili di zafferano, acqua e zenzero fresco.

Altro cibo salutare sono i frutti di bosco a bacche. Le varietà scure di frutta come mirtilli e more migliorano la produzione di collagene, favorendo la crescita di nuovi tessuti cutanei, e questo migliora la consistenza e il tono della pelle. Le bacche vantano anche antiossidanti, che possono ridurre l’infiammazione che rende la cellulite più evidente. Mangiare questi alimenti può anche aiutare a prevenire segni di invecchiamento come secchezza e rughe.

Tra i cibi più convenienti puntiamo anche sul cioccolato fondente. Più scuro è, e meglio è, perché si ottiene più cacao, che è il suo principale componente benefico. Il cioccolato fondente è una buona fonte di sostanze nutritive come il magnesio e il ferro. Il cacao sostiene inoltre il sistema cardiovascolare, che è fondamentale per il flusso sanguigno del corpo. È possibile aggiungere il cacao a molti cibi come yogurt, avena o caffè.

pompelmo

Altro toccasana contro la cellulite è il pompelmo, che fornisce nutrienti antinfiammatori e idratazione in abbondanza, utile per aiutare a combattere la cellulite. Combinare il pompelmo con una proteina sana e un grasso può fornire i risultati migliori: preparate ad esempio un’insalata di pompelmo, avocado e salmone, donando alla vostra tavola non solamente tanto sapore, quanto anche sostanze nutritive e grassi sani tipici di avocado e salmone.

A proposito di avocado, è proprio lui ad essere uno degli alimenti più ricchi di grassi e fibre che potreste cercare di inserire nel vostro menu. La fibra aiuta il corpo a bilanciare i livelli di glucosio e ad eliminare le tossine che formano la cellulite.

E che dire dell’acqua? L’acqua aiuta a promuovere il naturale processo di disintossicazione dell’organismo e l’eliminazione delle tossine. Il corpo è composto da circa il 60% di acqua, e tutte le cellule della pelle (come tutte le altre cellule!) ne contengono una grande quantità. Mantenere le cellule cutanee idratate equivale a garantirsi la disponibilità di cellule sane. Per capire se si sta ricevendo abbastanza acqua, bevete a sufficienza per rendere la vostra urina di colore paglierino chiaro.

Chiudiamo infine la lista di alimenti da favorire con il salmone, che così come altri pesci grassi come sgombri, tonni e trote, migliorerà le condizioni generali e l’aspetto della pelle. Tutto questo grazie alla vasta gamma di sostanze nutritive presenti nei pesci: elevate quantità di acidi grassi omega-3 (grassi sani) aiutano a ridurre l’infiammazione, che può influire sull’aspetto della pelle. Inoltre, la vitamina D e la niacinamide nel salmone possono ridurre il rischio di cancro alla pelle, e la niacinamide – in particolar modo – anche a mantenere la pelle idratata.

Cibi da evitare

Ma quali sono allora i cibi da evitare? Il peggior alimento è la zuppa in scatola, che sebbene possa essere conveniente, contiene in genere una quantità sconvolgente di zucchero e sale aggiunti. Mangiare troppa grande quantità di sodio può portare alla ritenzione idrica, e anche se il peso dell’acqua non aumenta la cellulite, può rendere più visibile il suo aspetto.

Altro alimento da evitare è il pane bianco. I prodotti a base di farina bianca (pane, panini, cracker), riso bianco, patate bianche e molti cereali da colazione sono carboidrati raffinati. Questi alimenti ad alto indice glicemico alimentano la produzione di prodotti avanzati di fine glicazione, che stimolano l’infiammazione, e favoriscono dunque la cellulite. Pertanto, se siete alla ricerca di pane, scegliere un pane integrale o un pane il cui primo ingrediente sia un tipo ‘intero’ di farina.

Ancora, nonostante la sua sana reputazione, ricordate che la ricotta contiene molto sale. Come per la zuppa in scatola, tutto quel sodio (sale) può far sì che il corpo trattenga i liquidi e renda la cellulite più evidente.

Fonte e approfondimenti

  • 9 Foods That Fight Cellulite—and 4 That Make It Worse – rd.com

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia