Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Colesterolo, ecco quali sono gli alimenti per ridurlo

Uno sguardo a tutti i principali alimenti che dovreste assumere con equilibrio per poter ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Grazie alla migliore sensibilizzazione sul tema, è divenuto sempre più chiaro che una sana e corretta alimentazione rappresenta il principale strumento per poter tenere sotto controllo il livello di colesterolo nell’uomo. Dunque, se ve lo state chiedendo, la risposta è positiva: attraverso l’assunzione bilanciata di alcuni alimenti potete dare al vostro organismo la giusta mano per ridurre il colesterolo cattivo e cercare di riequilibrarlo nella relazione LDL / HDL.Coilesterolo LDL e HDL

Ma quali sono gli alimenti che i medici consigliano di assumere, sempre all’interno di una dieta regolamentata e condivisa con il vostro dottore?

Quali sono gli alimenti consigliati

alimenti e colesterolo

Sebbene l’elenco degli alimenti potenzialmente consigliati per poter ridurre il colesterolo sia davvero lungo ed esteso, un cenno è sicuramente possibile darlo a una top ten che non mancherà di soddisfare le vostre esigenze. Pensate, pertanto, di arricchire la vostra dieta quotidiana con:

  • Avena
  • Olio extravergine di oliva
  • Salmone fresco
  • Carciofi
  • Fagioli
  • Limoni
  • Frutta a guscio
  • Mela
  • Aglio
  • Soia

In particolare, secondo quanto affermava poche settimane fa uno studio riportato sull’American Journal of Clinic Nutrition, un consumo costante di soia potrebbe aiutare a ridurre del 10-15% la quantità di colesterolo cattivo nel sangue, grazie alle proteine contenute nella soia, che impedirebbero all’LDL di depositarsi sulle pareti delle arterie.Colesterolo cattivo nel sangue

Di tradizione culinaria asiatica, la soia è entrate più recentemente a far parte delle abitudini culinarie italiane, tanto che non sono rare le ricette nelle quali la soia potrà costituire il vostro giusto apprezzamento. Potete per esempio utilizzarla come legume nelle zuppe, ridurla in farina per poter preparare la pasta, usare il tofu al posto del formaggio, o ancora i germogli di soia o le bevande di soia.

Parlarne con il vostro medico è fondamentaleColesterolo: parlare con il medico

A margine di questo breve approfondimento, non possiamo non rammentare – lo facciamo tutte le volte, ma in questo caso abbondare non guasta di certo! – quanto sia importante parlare con il vostro medico di riferimento di tutte le mosse che dovreste fare per potervi garantire un miglior benessere in cucina.

Evitate pertanto di percorrere pericolose strade fai-da-te, e parlate sempre uno specialista degli obiettivi che volete raggiungere: sarà sicuramente in grado di consigliarvi il miglior menu per poterli raggiungere in tempi sostenibili, evitando pregiudizi alla vostra salute, che invece potrebbero essere indotti dal ricorso a un cambiamento di regime alimentare fai-da-te!