Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come togliere i punti neri, un po’ di consigli per eliminare questo inestetismo

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Viviana Pisaniello

I punti neri sono delle formazioni di colore giallastro o nerastro che si sviluppano sulla superficie della pelle. Questa tipica manifestazione prende il nome di “eruzione acneiforme”. Quando i punti neri sono associati a papule e pustole, potrebbe essere un segno di acne non associato necessariamente ad una patologia specifica.

Cosa sono i punti neri e come si formano

I punti neri possono manifestarsi a qualsiasi età e sono delle masse oleose classificate come impurità della pelle che si accumulano nei follicoli piliferi. Per contrastare la formazione ed eliminarli definitivamente, è possibile ricorrere all’aiuto dei prodotti che sono presenti in commercio, oppure realizzare facilmente dei rimedi naturali con il bicarbonato di sodio, primo tra tutti le soluzioni casalinghe. Questo prodotto già si è rivelato ottimo alleato per l’igiene domestica.

Nei punti neri si accumulano sostanze come la cheratina, sebo e microrganismi che vanno ad introdursi nei pori della pelle. I punti neri si formano quando il sebo che si trova nei bulbi piliferi riesce a dilatare i pori. Una volta a contatto con l’aria questo si ossida e assume la colorazione nera. Ad aumentare tale pigmentazione contribuiscono altri fattori, come lo smog, l’inquinamento ed l’eccessivo make up.

Quando i punti neri si infiammano possono trasformarsi in brufoli ed acne. Per evitare la comparsa di tali inestetismi, è necessario effettuare la giusta pulizia del visto ogni giorno e preferire prodotti cosmetici naturali, evitando quelli waterproof.

Utilizzo del bicarbonato di sodio

Cosa sono i punti neri e come si formano

Come abbiamo accennato, il bicarbonato di sodio è un ottimo prodotto naturale utile a rimuovere i punti neri, perché ripristina il normale pH della pelle e svolge inoltre un’azione antibatterica ed antinfiammatoria. Si può realizzare facilmente in casa una pasta fatta di bicarbonato di sodio ed acqua naturale come esfoliante per la pelle, ed oltre a rimuovere tutte le impurità, elimina anche le cellule morte dai pori dilatati. Per preparare la pasta per i punti neri, è sufficiente mescolare bicarbonato ed acqua in rapporto 1:1, per ogni singolo cucchiaio di acqua, sarà necessario aggiungerne uno colmo di bicarbonato di sodio.

Una volta realizzata, applicate la pasta nelle zone dove sono evidenti i punti neri, ovvero la classica zona a T viso, fronte, mento e naso e lasciate che questa si asciughi in maniera spontanea. Quando la crema inizierà a staccarsi da sola dal viso, iniziate a rimuoverla completamente, dopodiché risciacquate con abbondante acqua tiepida e successivamente con acqua fredda per richiudere i pori della pelle. Lo sbalzo termico servirà a riattivare la microcircolazione del viso. Tale applicazione è sconsigliata in presenza di viso arrossato, screpolato o eccessivamente disidratato e preferire una maschera a base di argilla.

Utilizzo della maschera a base di argilla ed estratti naturali

Un altro rimedio efficace e naturale per rimuovere i punti neri, è la maschera per il viso a base di argilla. Questo ritrovato potete realizzarlo facilmente in casa, e già dalla prima applicazione potrete notare l’efficacia non solo per i punti neri, ma anche per i pori dilatati ed i brufoli. Se non siete appassionati del fai da te, in commercio è possibile acquistare delle maschere per il viso contro i punti neri naturali al 100%, formulate con argilla secca essiccata al sole, oppure acido gamma-linolenico che si trova nell’olio di borraggine, silice presente nell’equiseto, gricerolo naturale, estratto di calendula ed olio essenziale di lavanda.

Tali prodotti rinnovano l’epidermide ed eliminano le impurità ovvero i punti neri, ed inoltre evitano la comparsa di brufoli rendendo la pelle del viso più morbida ed eleatica agendo come antirughe naturale.