Coronavirus: ci tocchiamo il viso 16 volte al giorno (e dovremmo smetterla!)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:50
0
162
Coronavirus viso
@Elisall via Twenty20

Secondo un recente studio probabilmente ci tocchiamo il viso circa 16 volte all’ora. E… dovremmo smetterla, visto e considerato che i virus e i batteri adorano quando ci tocchiamo il viso, perché gli occhi e la bocca sono le aree in cui i virus possono più facilmente entrare nel nostro corpo.

Coronavirus e trasmissione

Secondo il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il nuovo coronavirus, chiamato anche SARS-CoV-2, viene trasmesso da persona a persona, come molte altre infezioni respiratorie. Ciò include anche le goccioline respiratorie prodotte quando qualcuno starnutisce, e inalate nei polmoni di altri, e toccando una superficie contaminata dal virus o usando quella mano per toccare gli occhi o la bocca.

Anche se possiamo facilmente evitare di stare vicino a qualcuno che è ovviamente malato, o prendere precauzioni contro i virus aerei usando una maschera, evitare il virus quando questo si trova su una superficie è quasi impossibile.

Ci tocchiamo sempre il viso

Gli scienziati hanno elaborato numerose ricerche per comprendere quante volte ci tocchiamo il viso, e hanno scoperto che abbiamo l’abitudine di farlo in media 16 volte all’ora. Non solo: uno studio del 2015 effettuato in Australia ha stimato che in realtà ci si tocca il viso più di 20 volte l’ora, e che quasi la metà dei “tocchi” del viso ha coinvolto la bocca, il naso o gli occhi, che sono le vie più facili per i virus e i batteri di entrare nel nostro corpo.

Coronavirus viso
@Elisall via Twenty20

Si tratta, peraltro, di un’abitudine dura a morire. Anche coloro che dovrebbero essere il miglior esempio, come i professionisti del settore medico, hanno toccato i propri volti in media 19 volte in 2 ore, pur essendo incoerenti nell’osservare una corretta igiene delle mani.

Quando si lavora attivamente, le persone spesso scuotono i piedi, giocano con i capelli o, in questi casi, si toccano il viso. Certamente aiuta sapere quando si è più vulnerabili a tali attività e cercare di rimanere consapevoli, durante la riunione, o la telefonata, o mentre si è impegnati nel lavoro“, ha detto a Healthline il dottor Alex Dimitriu, specialista in psichiatria e medicina del sonno e fondatore di Psychiatry & Sleep Medicine, a Menlo Park, California.

Il lavaggio delle mani è la chiave

Considerato che è molto difficile evitare di toccarsi le mani, dobbiamo allora prendere precauzioni diverse, come lavare le nostre mani molto più spesso di quanto probabilmente siamo abituati a fare, e per almeno 20 secondi.

Purtroppo, però, ci tocchiamo il viso così spesso che le probabilità di ricontaminare le mani tra un lavaggio e l’altro sono estremamente elevate. Basta toccare una maniglia o una superficie simile e si è di nuovo in pericolo di infezione!

Come fare allora?

Un nuovo anello, un nuovo gioiello, o anche un elastico intorno al polso può servire come promemoria per aumentare la consapevolezza delle mani, e idealmente per ricordarsi di non toccare il viso“, ha detto Dimitriu. “Qualcosa di diverso, per incoraggiare un comportamento appunto “diverso” e non automatico”.