Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Epitact, strumento preventivo per l’alluce valgo

Epitact è uno strumento di correzione e di prevenzione dell’alluce valgo. Come funziona? E’ davvero efficace? Cosa bisogna sapere?

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Viviana Pisaniello

Per prevenire la progressione dell’alluce valgo e alleviare il dolore articolare, questa semplice protesi correttiva flessibile chiamata Epitact agisce durante la deambulazione su tutti i fattori che possono aggravare la deformità di questa zona del corpo.

Appositamente progettata per adattarsi a tutti i tipi di scarpe, è particolarmente apprezzata sembra poter soddisfare una buona gamma di esigenze. Vediamo quali sono le sue caratteristiche in un livello di maggiore dettaglio.

Come si usa

Se sul vostro piede si sta formando la condizione del c.d. alluce valgo, non dovreste sottovalutarla. Sia che stia causando problemi o meno, è infatti bene non ignorarne le conseguenze: questa caratteristica del piede dovrebbe essere affrontata il più presto possibile, al fine di limitare le ripercussioni negative sulle altre articolazioni.

Ebbene, è proprio questo lo scopo dell’ortesi correttore per alluce valgo chiamato Epitact, che cercherà di riallineare l’alluce evitando il progredirsi di questa condizione!

A differenza di una tradizionale stecca alluce valgo, Epitact può essere utilizzata anche durante il giorno, traducendosi così in un maggiore sostegno e sollievo dal dolore, dove già presente, causato dall’alluce valgo. Questa ortesi può essere utilizzata come trattamento, ma anche come forma di prevenzione per limitare la progressione dell’alluce valgo correggendo il posizionamento dell’alluce.

Grazie al design flessibile e ultrasottile, questo prodotto può facilmente adattarsi a qualsiasi scarpa e può essere indossata ogni giorno e tutto il giorno senza particolari fastidi.

Come funziona Epitact

A differenza di una stecca rigida per alluce valgo, Epitact può agire durante la deambulazione su tutti i fattori che possono aggravare la deformità. In particolare:

  • il tendine esterno brevettato in silicone ha la funzionalità di raddrizzare l’alluce. L’entità della correzione può essere facilmente regolata esercitando una maggiore o minore tensione sul tendine;
  • anche il tendine esterno di Epitact assorbe la pressione e quindi allevia il dolore;
  • il disco Epithelium crea un confortevole puntale che funge da contrappeso alla scarpa e permette di spingere indietro il primo metatarso;
  • la manica di compressione metatarsale extra-sottile agisce contro lo schiacciamento e l’allargamento dell’avampiede.

Ricordiamo che il dispositivo può essere lavato in lavatrice a 40°C nel sacchetto in rete in dotazione. Epitact ha comunque una discreta durata (la vita media è stimata in diversi mesi), e può essere facilmente adattato sia per il piede destro che per il piede sinistro.

Indicazioni e avvertenze sull’uso di Epitact

avvertenze sull’uso di Epitact

Come anticipato, Epitact ha come obiettivo quello di correggere e limitare lo sviluppo dell’alluce valgo, alleviando il dolore articolare.

Il dispositivo è tuttavia controindicato se l’alluce non si muove o se sulla zona di intervento ci sono ferite aperte.

Inoltre, persone affette da arterite, diabete, polineuropatia, neuropatia degli arti inferiori o ulcere varicose dovrebbero controllare i piedi durante l’uso e, comunque, domandare sempre una consulenza al proprio medico di riferimento.

Per quanto concerne le precauzioni per l’uso, è in primo luogo opportuno verificare che l’alluce possa ancora muoversi lateralmente quando viene manipolato. Se non è possibile, è bene non utilizzare questo dispositivo.

Ricordiamo inoltre che è importante non utilizzare questo prodotto durante la notte.

Come usare Epitact

Usare Epitact è facile. Basta inserire l’avampiede nella cinghia e, quindi, apporre il cappuccio sull’alluce. Posizionare il cerotto EpitheliumTM come indicato nel foglietto informativo.

Successivamente, si potrà procedere alla regolazione, ma a partire dal secondo giorno: il primo giorno il paziente non deve infatti cercare di raddrizzare l’alluce, ma dovrà provvedere nei giorni successivi, in una decina di giorni.

Al fine di dar seguito alla massima efficienza, il dispositivo deve essere indossato quotidianamente.

Come è fatto Epitact

Epitact è composto al 58% da silicone e al 42% poliammide/elastano. I materiali utilizzati hanno superato tutti i test normativi richiesti dalla norma ISO 10993-1 relativa ai prodotti che vengono a contatto con la pelle.

Bibliografia