Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Gaviscon Advance: uso e precauzioni

Gaviscon Advance , come si utilizza, quali sono le controindicazioni e le principali precauzioni.

Gaviscon Advance

Gaviscon Advance è un medicinale antireflusso, in pratica una volta assunto, va a creare uno strato protettivo sul contenuto che è nello stomaco. Serve proprio a prevenire il reflusso, oltre che a mantenere ciò che si trova nello stomaco, lontano dalla parete interna dell’esofago.

Lo scopo di Gaviscon Advance è quello di alleviare l’indigestione e il bruciore di stomaco. Chiaramente serve a trattare principalmente tutti i sintomi del reflusso gastro-esofageo, quindi anche il rigurgito acido.

Questi sintomi possono arrivare a compromettere anche la quotidianità, possono fare la propria comparsa anche di notte. Questo problema si contraddistingue perché legato dall’anomala risalita dei succhi gastrici dallo stomaco nell’esofago. Quest’ultimo non possiede sistemi di protezione anti-acido, ecco che si manifestano tutti gli sgradevoli e debilitanti sintomi.

Le cause del reflusso sono molte, tra le principali troviamo il diabete mellito, l’obesità, la gravidanza, l’ernia iatale, l’alcol e il fumo.

Indigestione

A seguito dei pasti in certi casi può essere che si manifestino i sintomi di una cattiva digestione. Questo disturbo genera nel soggetto sintomi di irritazione e dolore al torace oppure nella zona superiore dello stomaco, accompagnati da sensazione di gonfiore e pesantezza e talvolta flatulenza. In alcuni casi sono presenti anche senso di nausea, vomito o perdita dell’appetito.

Entrambi questi sintomi possono essere generati dalle medesime cause, quali:

  • cattive abitudini alimentari (consumare pasti troppo abbondanti, mangiare troppo velocemente o subito prima di mettersi a letto);
  • assunzione di cibi pesanti che hanno la tendenza a rimanere sullo stomaco e ad essere più difficilmente digeriti, come: cioccolato, menta, cibi piccanti, cipolle, prodotti a base di pomodoro;
  • bevande che tendono a creare acidità e ad essere irritanti contenenti caffeina, alcol, bevande molto calde, succhi a base di agrumi;
  • cambiamenti ormonali i periodi particolari come la gravidanza possono determinare la tendenza al reflusso gastroesofageo, così anche, nelle ultime fasi della gravidanza, può essere lo stesso feto a generare della pressione fisica sullo stomaco della madre;
  • stress, che amplifica la sensibilità dei soggetti
  • assunzione di farmaci che possono far produrre allo stomaco più acido
  • sovrappeso o obesità, generano una maggiore pressione a carico dell’addome, favorendo il reflusso
  • indossare indumenti molto stretti che fanno pressione sullo stomaco
  • fumare, incide sulla produzione di acido e determinare il rilassamento dello sfintere inferiore dell’esofago, limitando anche la produzione di saliva che protegge l’esofago
  • patologie a carico dell’esofago (esofagite)

Gaviscon Advance è un farmaco che serve per alleviare i sintomi, non per curare determinati disturbi. Se il problema si presenta quindi con una certa regolarità è quindi opportuno consultare il medico per individuare le cause e porvi rimedio.

Bruciore di stomaco

Gaviscon Advance: il bruciore di stomaco

Questo disturbo, molto comune, si manifesta nel momento in cui gli acidi, che di norma sono e restano nello stomaco, risalgono attraverso lo stomaco, irritandone così la parete interna. Questo causa per alcuni minuti o per ore dolore e bruciore, fastidio e sensazione di costrizione alla gola e al torace, in alcuni casi accompagnati anche da un sapore amaro oppure acido in gola.

Controindicazioni e precauzioni d’uso

L’unica controindicazione è quella rivolta a coloro che sono allergici ad uno o più dei principi attivi presenti in questo medicinale. Inoltre, contenendo molto sodio e potassio, è consigliato parlare con il medico circa la sua assunzione nel caso si segua una dieta povera di queste sostanze.

E’ opportuno consultare il medico prima dell’uso di gaviscon advance, anche in altre circostanze. Dovrebbero farlo anche chi soffre o ha sofferto di malattie cardiache e renali, in quanto tali sali possono interferire.

E’ importante consultare il medico anche qualora state assumendo altri medicinali, oppure dovete farlo se state allattando oppure siete incinte. Non vi sono invece interazioni per quanto riguarda la guida o l’uso di macchinari.

La reazione allergica può verificarsi ma raramente, si stima 1 paziente ogni 10.000. Tra i sintomi più comuni troviamo la difficoltà a respirare, il prurito, il gonfiore di labbra, volto, gola o lingua. E’ fondamentale interrompere subito l’assunzione e consultare immediatamente il dottore oppure se opportuno, recarsi al pronto soccorso.

Interazioni

Non vi sono indicazioni precise da segnalare sui farmaci che possono interferire con Gaviscon Advance o sui quali questo può agire, tuttavia se si assumono altri farmaci in concomitanza è opportuno chiedere informazioni al proprio medico oppure al farmacista.

Gaviscon Advance: le interazioni

Posologia

Solitamente il medico suggerisce dai 12 anni in su, di assumere 5-10 ml di prodotto dopo i pasti e la sera prima di andare a letto. Devono però essere seguite le indicazioni mediche. Se vi dimenticate di prenderlo, non raddoppiate la dose, ma riprendete in modo regolare. Il sovradosaggio può causare gonfiore. Difficilmente può provocare danno ma, è importante consumare il medico se i sintomi durano per più giorni.

Prima dell’assunzione dovete sincerarvi che il prodotto sia integro e che la data non sia superiore rispetto a quella della scadenza. Dal momento dell’apertura deve essere consumato entro sei mesi.

I componenti presenti dentro sono diversi, come ad esempio il calcio carbonato, il carbomero, saccarina sodica, metile paraidrossibenzoato, sodio idrossido, aroma di anice.

Sovradosaggio e avvertenzeGaviscon Advance: sovradosaggio e avvertenze

In caso il paziente dimentichi di assumere Gaviscon Advance non deve prendere una dose doppia per compensare quella dimenticata, ma deve assumere solamente il giusto quantitativo di quella dose. In caso di un sovradosaggio del farmaco, il paziente avvertirà la sensazione di gonfiore. Questo sintomo è altamente improbabile che provochi dei danni, ma è bene comunque consultare il proprio medico oppure il farmacista se questo disturbo sembra non passare.

Effetti indesiderati

In rari casi (nella proporzione di meno di un paziente su 10000) vi è la possibilità che vi sia una reazione allergica a certi ingredienti. La sintomatologia può essere un eruzione cutanea, prurito, capogiri, difficoltà a respirare, labbra, gonfiore al volto, alla lingua, alle labbra oppure alla gola. Se si manifestano questi sintomi interrompere subito l’assunzione del farmaco e consultare il medico.Gaviscon Advance: effetti indesiderati

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella.
Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia