Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Ginseng per dimagrire: è utile? Scopriamolo insieme.

E’ sulla bocca di tutti come il ginseng per dimagrire sia un valido aiuto, ma sarà vero? Sembrerebbe che sia assolutamente vero. Però, prima di catapultarci nei negozi specializzati, le erboristerie, per acquistarlo, vediamo innanzitutto cos’è il ginseng e come, in abbinamento a diete equilibrate e bilanciate ed ad una attività fisica non proprio da poltroni (non dimenticate MAI che qualsiasi dieta, integratore o prodotto naturale per il dimagrimento non otterrà mai i risultati sperati se non abbinata ad una sana attività fisica, non dico da sportivi, ma almeno da persone attive), può aiutare le persona a raggiungere un dimagrimento veloce ma, contemporaneamente, sano.

Cos’è il ginseng e perché è utile il ginseng per dimagrire.

Il ginseng è un’erba officinale che viene utilizzata da oltre un secolo in America ed in Oriente. Detto questo, aggiungiamo che tra le sue proprietà benefiche più importanti si annoverano innanzitutto le funzioni dimagranti, poi è noto che è un ottimo ausilio nella riduzione del colesterolo (quello “cattivo”) e della glicemia. Ma non dimentichiamoci che il ginseng è noto anche per la stimolazione del sistema immunitario, cioè quel complesso meccanismo dell’organismo dell’uomo che “aggredisce” gli antigeni, gli agenti che provocano la malattie infettive, poi migliora le funzioni della nostra memoria, e (funzione che lo ha reso particolarmente famoso) aumenta l’appetito sessuale di chi lo assume.

Cos’è il ginseng e perché è utile il ginseng per dimagrire.

Come precedentemente scritto, parecchie sono le sostanze assolutamente naturali che ci aiutano nel dimagrimento, ognuna ha le sue proprie funzioni (i farmaci che inibiscono la fame, ad esempio), però occorre prestare molta attenzione nella scelta perché non di rado capita che vengano pubblicizzate sostanze, anche naturali, che aiuterebbero nel bruciare le calorie e, quindi, nella perdita di peso, ma che poi, all’atto pratico, non hanno alcuna efficacia. Oltretutto, come abbondantemente sottolineato più sopra, a parte l’efficacia specifica del prodotto, qualsiasi integratore, dieta anche ben bilanciata, ecc., nonostante qualcuno “voglia” credere il contrario, senza l’aiuto di una sana e corretta attività fisica che non vuol dire, ovviamente, essere un agonista, ma semplicemente cercare di muoversi quanto più spesso a piedi, fare un po’ di corsa o camminata veloce e qualche esercizio fisico anche a casa propria per aiutare i grassi ad essere “sostituiti” dai muscoli, non si dimagrisce e, soprattutto, non si dimagrisce in modo sano e corretto.

Tornando al nostro argomento principale, se, appunto, si pratica un po’ di esercizio fisico e si segue una dieta equilibrata e bilanciata, il ginseng per dimagrire può dimostrarsi un perfetto alleato. Questa erba officinale aiuta a perdere peso grazie a due diverse azioni: innanzitutto è un acceleratore dei processi metabolici dell’organismo, incrementando, di conseguenza, il numero di calorie bruciate per unità di tempo, anche quando l’organismo non sta esercitando particolari attività fisiche. La funzione del metabolismo per il rimpiazzo della massa grassa con la massa magra è stato già abbondantemente descritto. Poi, e passiamo alla seconda azione fondamentale del ginseng per dimagrire, questo prodotto naturale ha una funzione altamente energizzante, dando, di conseguenza, all’organismo una maggiore vigoria fisica quando lo si sottopone ad allenamento, contribuendo ad aumentarne proprio la forza fisica.

Accade spesso, infatti, che quando si stia seguendo una dieta con un numero bassissimo di calorie consentite, la stanchezza fisica sia in agguato ed allora o non si riesce ad affrontare il pur necessario allenamento fisico o, e non è una soluzione molto migliore, si tenda ad assimilare del cibo contenente zuccheri, cosa che ci dà le energie sufficienti ma è un ostacolo alla nostra dieta. Ed ecco che il ginseng per dimagrire fa il suo miracolo: ci rida quelle energie necessarie ad affrontare gli esercizi fisici necessari per il dimagrimento nonostante la dieta ipocalorica, senza costringerci ad un’assunzione di calorie che andrebbe in senso contrario agli scopi della dieta.

Ginseng per dimagrire: come abbinarlo alla dieta.

Bene, forse siamo riusciti a convincervi. Allora adesso possiamo, insieme, vedere in che misura, abbinato a quali pasti (dietetici) e come assumere il ginseng per dimagrire:

Colazione:

  • Una tazzina di caffè al ginseng
  • Tre fette biscottate con marmellata leggera

Merenda (mezza mattina):

  • Un frutto
  • Una tazza di tè al ginseng

Pranzo:

  • Ottanta grammi di pasta al pomodoro o con un sugo fatto con verdure
  • Contorno di verdure crude
  • Uno yogurt

Merenda (mezzo pomeriggio)

  • Un frutto

Cena

  • Del pollo al Ginseng
  • Un contorno di verdure cotte
  • Cinquanta grammi di pane
  • Un frutto

Nota: per inserire il ginseng nei cibi o nelle bevande sopra riportate, sarà sufficiente la polverizzazione della radice per poi mescolarla con i cibi solidi o con i liquidi, ma è disponibile anche in buste già polverizzato.

Il ginseng è inoltre disponibile anche in formato di capsula o già inserito nelle barrette energetiche. Volete perdere peso in modo naturale e approfittando dell’energia che solo un’erba officinale può darvi? Utilizzate sempre il ginseng per dimagrire!

Ginseng: la sua composizione chimica

Ginseng: la sua composizione chimica

Il ginseng come abbiamo visto può aiutare a dimagrire se inserito in una dieta bilanciata e accostato a una buona attività fisica. Dispone infatti di moltissime sostanze buone, queste sono contenute nella radice della pianta. È fonte di sali minerali, così come lo è di vitamine. Inoltre al suo interno si trovano alcuni zuccheri come il glucosio, il maltosio, il fruttosio e il saccarosio. Qui di seguito alcune sostanze presenti nel ginseng.

  • Glicosidi (fitosteroli, ginsenosidi e saponine)
  • Vitamine (A, del gruppo B, C e la E)
  • Acidi organici volatili e non volatili
  • Sali minerali (calcio, manganese, ferro, potassio, fosforo, zinco, alluminio, magnesio, sodio etc.)

Per quanto riguarda le vitamine del gruppo B sono contenute al suo interno le seguenti: B1, B2, B3, B5, B7, B9 e infine la B12. Quindi il ginseng è un prezioso alleato per l’organismo.

Ginseng: le sue proprietà benefiche

Il ginseng è un prezioso alleato che viene assunto regolarmente al posto del caffè o di altre bevande ormai da moltissime persone. Non è solo la sua proprietà dimagrante a renderlo tanto noto, ma anche tutti gli altri benefici che dona all’organismo.

Non è da escludere che possa creare effetti indesiderati se integrato in maniera eccessiva nell’alimentazione, perciò è bene non abusarne. Il ginseng se utilizzato con parsimonia si rivela un ricostituente, antiossidante, immunostimolante e non solo…

Proprietà del ginseng

Proprietà del ginseng

  • Studi dimostrano che il ginseng sia un prezioso alleato per l’organismo, in particolare un potente energetico. Quindi stimola la circolazione del sangue, influisce positivamente sulla resistenza e la capacità di recupero dell’organismo. Infatti per coloro che praticano molto movimento o sport è più che indicata tale radice. Indirettamente offre un grande aiuto a chi vuole perdere peso, perché nonostante la revisione del regime alimentare, non mancano le energie per far sport e affrontare la giornata.
  • Sono attribuite proprietà neuro protettive al ginseng, almeno questo stando a quanto sostengono gli esperti. Dunque si dimostrerebbe un alleato del cervello, che lo difende dalle malattie degenerative.
  • Tra le sue proprietà, spiccano anche quelle immunostimolanti. Infatti le difese immunitarie aumentano facendo un uso costante ma non eccessivo di ginseng. Permette di contrastare le malattie invernali. Un buon modo per utilizzarlo in questo caso è la tisana.
  • Lo stress può fare la sua prima comparsa a qualunque età e sembra sempre più presente nelle nostre vite. Fortunatamente alcuni alimenti possono combatterlo o addirittura prevenirlo. Una scelta indicata in questo caso è proprio il ginseng! Questo perché è in grado di far rilasciare dal nostro corpo un ormone che prende il nome di E’ suggerito anche contro la depressione!
  • La sua assunzione sembra indicata per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Questo fa del ginseng un prezioso alleato nei confronti del cuore.
  • Il suo potere antiossidante è ben conosciuto ormai, infatti è suggerito per combattere i radicali liberi. Si dimostra inoltre un antitumorale e contrasta alcuni sintomi tipici dei tumori, tra cui la spossatezza.
  • Si dimostra un alleato per il cervello, basta pensare che aumenta la soglia dell’apprendimento e allo stesso tempo la concentrazione. Il ginseng infatti si dimostra molto utile tra gli studenti o comunque tra tutte quelle persone che hanno bisogno di concentrarsi, anche in un progetto di lavoro importante.
  • Pare che sia un alleato per l’uomo dal punto di vista sessuale, ossia un rimedio contro la disfunzione erettile. Non è sufficiente per risolverlo ma comunque si rivela di aiuto.
  • Può essere usato dalle donne durante il ciclo mestruale. Il suo impiego stimola la produzione di estrogeni. Ciò significa che interviene sul ciclo irregolare, contro i dolori e addirittura nella menopausa.
  • È molto comune assumere l’estratto di radice per aiutare il corpo a rimettersi dopo un periodo particolarmente debilitato.
  • Riduce la pressione arteriosa ma solamente se assunto in quantità considerevoli.
  • Alcune ricerche sostengono che il ginseng possa dare alcuni benefici anche in caso di depressione post partum! Deve essere assunto in dosi contenute e chiaramente sempre dopo il parere di un medico.

Ginseng, alcune controindicazioni

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo è importante non eccedere con nessun tipo di prodotto, compreso il tanto rinomato ginseng! In caso contrario, possono verificarsi manifestarsi alcuni effetti collaterali. Le sue controindicazioni infatti non sono da prendere alla leggera. È stato dimostrato che un impiego smodato può causare irritabilità, insonnia, nervosismo e non solo.

Gli effetti possono essere accentuati se insieme al ginseng sono assunte anche bevande che contengono teina o caffeina. La combinazione può portare a diarrea, stati confusionali, tremori e infine eruzioni cutanee. Da non dimenticare che vi possono esserci alcune interazioni farmacologiche, quindi è importante avvertire il proprio medico curante prima di ogni cosa.

Potete acquistare il ginseng in erboristeria o farmacia, sottoforma ad esempio di estratto, bustine e tonico.