Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Ippocratismo digitale: le dita a bacchetta di tamburo

Ippocratismo digitale, cosa causa le temibili dita a bacchetta di tamburo? Cause, trattamenti e prevenzione di un sintomo che ci avvisa che qualcosa non va.

Con ippocratismo digitale si fa riferimento a uno specifico cambiamento fisico delle unghie delle mani e dei piedi. Deriva da una condizione medica e può essere il sintomo di un problema più grande.

Visibilmente si presenta in questo modo:

  • allargamento delle dita e maggiore rotondità delle unghie
  • aumento dell’angolatura tra le cuticole e le unghie
  • unghie ricurve verso il basso
  • unghie morbide
  • estremità larghe e sporgenti, accompagnate da arrossamento o calore.

L’ippocratismo digitale prevede che questi cambiamenti possono svilupparsi in un periodo che varia da settimane ad anni, a seconda della causa scatenante. Le dita a bacchetta di tamburo possono essere il risultato di una serie di condizioni mediche, molte delle quali sono considerate gravi. Per questo motivo, se si nota anche una sola modifica delle dita delle mani e dei piedi, è importante contattare subito il proprio medico di fiducia.

Ippocratismo digitale: quali sono le possibili cause?

Non è ancora del tutto chiaro il perché si verificano le condizioni per l’ippocratismo digitale, ma sappiamo con certezza che alcune malattie attivano componenti nel flusso sanguigno che svolgono un ruolo importante nel modificare le unghie delle dita. L’allargamento delle dita avviene infatti quando il tessuto sotto la piastra delle unghie si inspessisce. Ciò può essere attivato da una serie di condizioni in tutto il corpo, in particolar modo la maggiore rilevanza ce l’hanno i polmoni con le seguenti malattie:

  • asbestosi

malattia che si sviluppa quando si inalano fibre di amianto le quali nebulizzano il tessuto polmonare.

  • bronchiectasia

condizione che si verifica quando le vie aeree si allargano e vengono scaricate a causa di infezioni o altri fattori che impediscono ai polmoni di espellere il muco.

  • cancro

malattia che si sviluppa quando cellule polmonari anormali crescono al di fuori di ogni controllo.

  • fibrosi cistica

condizione genetica che influenza il movimento all’interno del corpo di sale e acqua, spesso crea secrezioni dentro i polmoni e altri organi.

  • fibrosi polmonare

condizione che si verifica quando il tessuto polmonare diventa spesso e arrossato, spesso per cause sconosciute.

L’ippocratismo digitale può anche essere uno dei sintomi di malattie cardiache e problemi alla tiroide.

Come abbiamo potuto osservare, la maggior parte delle condizioni che causano le dita a bacchetta di tamburo sono gravi. Una diagnosi precoce e il relativo trattamento possono migliorare le prospettive e le condizioni di vita.

Trattamenti

Per curare l’ippocratismo digitale bisogna prima affrontare la causa. Infatti, il piano di trattamento consigliato dipenderà dalla diagnosi ricevuta. Per esempio, le cure più comuni si dividono in:

  • medicinalichemioterapici, radioterapia e chirurgia per trattare il cancro
  • farmaci, ossigenoterapia, riabilitazione polmonare e cambiamenti dello stile di vita per alleviare i sintomi della fibrosi cistica e della fibrosi polmonare
  • farmaci e miglioramento dello stile di vita per curare un’infiammazione intestinale
  • chirurgia per correggere un difetto cardiaco.

Prevenzione

In alcuni casi di ippocratismo digitale le dita possono tornare alla forma normale una volta trattata la condizione medica scatenante. Alcune delle malattie che causano l’anomalia possono essere curate, altre sono croniche ma gestibili, altre ancora sono più difficili da trattare. Chiedete al vostro medico di base informazioni sulle specifiche condizioni, sulle opzioni di trattamento e sulle prospettive a lungo termine.

Quindi, l’unico modo per impedire casi di ippocratismo digitale è adottare misure di prevenzione e gestione delle cause che lo scatenano. Per esempio: è possibile ridurre il rischio di cancro al polmone evitando di fumare e limitando l’esposizione alle tossine sul posto di lavoro. È possibile abbassare le possibilità di sviluppare la bronchiectasia vaccinandosi contro il morbillo, trattando tempestivamente infezioni polmonari e limitando il contatto con il fumo passivo. È inoltre possibile prevenire l’asbestosi usando attrezzature protettive quando si lavora in un settore come quello edilizio, dove si potrebbe essere esposti all’amianto.

Infine, se vi è stata diagnosticata una malattia polmonare, seguite con attenzione il piano di trattamento raccomandatovi dal medico. Ciò può aiutarvi a mantenere sotto controllo i livelli di ossigeno nel sangue e impedire l’ippocratismo digitale.