Mannitolo, riduce la pressione nel cervello

    ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:32
    0
    377

    Il mannitolo viene utilizzato nelle attività ospedaliere e in situazioni cliniche per trattare una varietà di condizioni come l’aumento di pressione negli occhi e nel cervello prima di un intervento chirurgico e i problemi di minzione. In questo caso, il farmaco attinge l’acqua nei reni per contribuire ad aumentare la minzione.

    Dosaggio e somministrazione

    Il mannitolo viene in genere somministrato solo da un operatore sanitario. Non dovrete quindi preoccuparvi di come e quando assumerlo. Sarà il medico a stabilire quando dovrete riceverlo e quanto spesso. È disponibile in formato polvere e fiale. Il primo funziona per inalazione ed è disponibile in dosi da 10 mg. La seconda è iniettabile per via venosa e contiene circa il 20 per cento del principio attivo per volume di soluzione.

    Mannitolo avvertenze

    Non dovrete assumere il mannitolo se:

    • si è allergici al farmaco o a uno dei qualsiasi principi attivi che lo compongono
    • in caso di anuria (incapacità di urinare)
    • si è disidratati
    • si hanno problemi con lo sviluppo di liquidi nei polmoni
    • ci sono casi di sanguinamento all’interno del cranio.

    E se avete problemi di tipo renale, contattate il vostro medico di fiducia.

    Effetti collaterali

    È possibile che il mannitolo porti con sé diversi effetti collaterali, anche gravi. Se questi non svaniscono in pochi giorni o vengono avvertiti in maniera forte, informate il medico. Ecco quali sono:

    • mal di testa
    • vertigini
    • nausea e vomito
    • disidratazione
    • minzione frequente
    • battito cardiaco accelerato
    • orticaria
    • vista appannata
    • livelli alterati di sodio, potassio e cloruro nel corpo
    • acidità nel corpo.

    Tra gli effetti indesiderati più gravi citiamo l’insufficienza cardiaca e convulsioni.

    Interazioni farmacologiche

    Interazioni farmacologiche

    È fondamentale informare il medico di tutte le prescrizioni medicinali e non, ma non solo. Il professionista deve sapere se state seguendo un tipo di dieta e utilizzando prodotti erboristici. Questo perché alcuni farmaci portano gravi problemi se interagiscono con il mannitolo. Tra questi possiamo includere:

    • antidepressivi
    • farmaci contro il bruciore di stomaco
    • farmaci per la cura del diabete
    • farmaci contenenti fosfato di sodio.

    È bene ricordare che l’alcol può causare disidratazione, sete e minzione frequente. Combinato con il mannitolo è un mix che porta gravi controindicazioni. Saprete con ampio anticipo quando e se sarete trattati con il mannitolo: se state sperimentando alcuni dei sintomi citati in precedenza, cercate di evitare il bere, o almeno limitatelo il più possibile.