Olux schiuma, medicinale a base di Clobetasolo per trattare numerose condizioni della pelle

Olux schiuma è un medicinale a base di Clobetasolo, usato per trattare alcune condizioni del cuoio capelluto e della pelle (psoriasi, dermatiti, eruzioni cutanee).

Olux schiuma
credit: stock.adobe.com/Kalim

Il Clobetasolo è infatti in grado di ridurre il gonfiore, il prurito e gli arrossamenti che possono verificarsi in questi tipi di condizioni, utilizzando le caratteristiche di tale corticosteroide ad alta potenza.

Come utilizzare la schiuma

Per poter utilizzare Olux schiuma è sufficiente seguire le indicazioni del proprio medico di riferimento. In linea di massima sarà sufficiente applicare questo farmaco sul cuoio capelluto, di solito due volte al giorno al mattino e alla sera, o secondo le indicazioni del personale sanitario.

Lavare e asciugare le mani prima dell’applicazione. Applicare dunque la quantità prescritta di farmaco sulla zona interessata e strofinare delicatamente. Non fasciare, avvolgere o coprire l’area se non indicato dal medico. Dopo aver applicato il farmaco, lavarsi le mani. Evitare in ogni caso il contatto con gli occhi, il naso o la bocca: in tali casi, risciacquare abbondantemente con acqua.

Utilizzare questo farmaco esattamente come prescritto. Non aumentare la dose, prenderla più frequentemente o usare la schiuma per più di 2 settimane di fila. Informare il proprio medico se la vostra condizione persiste o peggiora dopo 2 settimane.

Effetti collaterali

Bruciature, sensazioni di bruciore, prurito, irritazione, secchezza o arrossamento della pelle possono verificarsi quando questo farmaco viene applicato per la prima volta sul cuoio capelluto / cute. Tali effetti collaterali dovrebbero scomparire in pochi giorni, ma mano che il corpo si adatta al farmaco. Se uno qualsiasi di questi effetti persistono o peggiorano, è bene informare immediatamente il medico o il farmacista.

trattamento pelle con olux schiuma
credit: stock.adobe.com/demidenko

Informate in ogni caso il proprio medico se uno qualsiasi di questi effetti collaterali – improbabili ma gravi – si verificano:

  • smagliature (strie),
  • assottigliamento/scoloramento della pelle,
  • eccessiva crescita dei capelli,
  • acne,
  • follicolite.

Le infezioni della pelle possono peggiorare con l’uso di questo farmaco. Informare il medico se il rossore, gonfiore o irritazione non migliora nei tempi previsti.

Infine, per quanto raro, è possibile che questo farmaco possa essere assorbito dalla pelle verso il flusso sanguigno, conducendo a effetti collaterali di eccesso di corticosteroide. Questi effetti collaterali sono più probabili nei bambini, e nelle persone che usano questo farmaco per lungo tempo o su ampie aree della pelle. Informate subito il medico se si verifica uno qualsiasi dei seguenti effetti collaterali:

  • stanchezza insolita / estrema,
  • perdita di peso,
  • mal di testa,
  • gonfiore delle caviglie/piedi,
  • aumento della sete/urinazione,
  • problemi alla vista.

Una reazione allergica molto grave a questo farmaco è improbabile, ma è opportuno consultare immediatamente un medico se si verificano sintomi come eruzione cutanea, prurito/rigonfiamento (specialmente del viso, della lingua e della gola), forti vertigini, difficoltà respiratorie. Non si tratta comunque di un elenco completo dei possibili effetti collaterali. Se notate altri effetti non elencati, contattate il vostro medico o farmacista.

Precauzioni sull’uso

Prima di usare il Clobetasolo, è bene informare il proprio medico o il farmacista se siete allergici a tale principio attivo o a qualsiasi altro steroide (ad esempio, idrocortisone, desametasone), o se avete altre allergie. Questo prodotto può contenere ingredienti inattivi, che possono causare reazioni allergiche o altri problemi.

Prima di usare questo farmaco, informate il vostro medico o farmacista della vostra storia clinica, in particolare di situazioni di cattiva circolazione sanguigna, diabete, altre condizioni della pelle e del cuoio capelluto (ad esempio, rosacea, dermatite periorale), problemi del sistema immunitario. Non usare se c’è un’infezione o una piaga nella zona da trattare.

Questo farmaco deve essere usato solo quando è chiaramente necessario durante la gravidanza. Discutete i rischi e i benefici con il vostro medico. Non è inoltre noto se questo farmaco passa nel latte materno quando viene applicato al cuoio capelluto/pelle. Consultare il proprio medico prima dell’allattamento al seno.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia