forma perfetta

Vediamo come far combaciare questi due ingredienti fondamentali.

Ingrediente 1: una buona alimentazione

Dal momento che si decide di tornare o mantenersi in forma, è necessario fare particolare attenzione al proprio regime alimentare. Dal momento che solo un nutrizionista, un dietologo o il medico possono tuttavia stilare un vero e proprio piano alimentare, possiamo solo fare qualche considerazione generale. In particolare possiamo dire che di norma:

  • bisogna ricordare di fare sempre la prima colazione;
  • non bisogna saltare i pasti, soprattutto concentrando magari le calorie all’ora di pranzo;
  • variare le scelte di gruppi alimentari, perché tutti hanno un ruolo importante e vanno ben equilibrati;
  • ogni pasto deve comprendere una piccola porzione di carboidrati, necessari per fare attività.
  • Gli zuccheri semplici vanno consumati preferibilmente nella prima parte della giornata.
  • Consumare quotidianamente proteine, in quantità sufficienti a coprire il fabbisogno nutrizionale;
  • Limitare i grassi, i fritti, l’olio, il burro, le salse.
  • Consumare frutta per evitare lunghe ore di digiuno, che possono determinare cali energetici.
  • Consumare quotidianamente fibre, quindi verdure e cereali nella loro versione integrale.
  • Mantenersi idratati, evitando alcolici e bevande zuccherate.
  • Masticare a lungo, per favorire una buona digestione.

Ingrediente 2: attività fisica

Per raggiungere la forma fisica desiderata, ad un buon piano alimentare bisogna associare anche l’attività sportiva. Per un allenamento equilibrato, fatto bene e mirato al raggiungimento dei propri obiettivi la cosa migliore è quella di affiancarsi un personal trainer qualificato, serio e professionale. Questo garantirà, non solo il raggiungimento degli obiettivi al meglio, quelli che hai sempre provato a raggiungere da te ma senza successo, ma di farlo senza fatica. Questo professionista del benessere formatosi grazie a corsi personal trainer specializzati e certificati da CONI (grazie all’affiliazione con enti nazionali sportivi ufficiali), sapranno infondervi la carica giusta e la motivazione necessarie a seguire assiduamente l’allenamento senza fatica, ma con naturalezza.

Diventare un personal trainer e sceglierne uno eccellente

esercizi

Per saper scegliere al meglio il proprio allenatore personale è bene sapere come diventare personal trainer. Non si sa mai che poi dalla passione si decida di intraprendere questa carriera che permette di fare quello che piace, stare in forma e guadagnare. Un professionista che si rispetti è qualificato grazie ad un corso personal trainer ottenuto in un’accademia nazionale specializzata (legata in qualche modo a CONI), che a seguito di un esame gli ha conferito un titolo nazionale ed europeo. Egli ha ricevuto una preparazione completa e approfondita da parte di docenti preparati e a loro volta qualificati, che hanno impartito lezioni teoriche e pratiche.

I corsi personal trainer non sono facili se si è pigri o se non si ama lo sport, ma se siete mossi da passione il tutto sarà molto più semplice. È per questo che non è raro che chi viene seguito da una di queste figure, se poi si appassiona ad uno stile di vita sano e all’allenamento costante, finisce poi per seguire uno dei corsi professionalizzanti per diventarlo lui stesso.