Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Sporanox antimicotico: posologia ed effetti collaterali

Sporanox è un farmaco utilizzato per il trattamento di una varietà di infezioni fungine. Fa parte della famiglia dei anti-fungini azolici e funziona bloccando la crescita dei funghi.

Il principio attivo dello Sporanox è l’Itraconazolo di cui abbiamo parlato in modo molto approfondito in un altro articolo. In questa guida più semplice ci vogliamo concentrare non esclusivamente sul principio attivo ma sul farmaco in generale, offrendo informazioni specifiche per chi ha problemi di infezioni da funghi, tra tutte la candida.

Prima di proseguire, ricordiamo di leggere sempre il foglietto illustrativo e, in caso di dubbi, chiedere consiglio al proprio medico di base o al farmacista di fiducia.

Dosaggio e somministrazione

È un farmaco che va preso per via orale dopo i pasti, in genere una o due volte al giorno. Le capsule vanno inghiottite per intero. Lo Sporanox va assunto due ore prima, o un’ora dopo, aver preso gli antiacidi. Gli antiacidi sono un supporto essenziale per diminuire l’assorbimento del farmaco. Il dosaggio e la durata del trattamento si baseranno sulla condizione medica del paziente e sulla risposta del fisico alla cura. È fondamentale assumere il medicinale esattamente come prescritto dal medico.

Alcune condizioni potrebbero richiedere un’assunzione di Sporanox in cicli, due volte al giorno per una settimana, poi interromperlo per tre settimane. Per un effetto migliore, prendere questo antimicotico in tempi uniformemente distanziati. Per non correre il rischio di sbagliare se dovete prendere lo Sporanox in cicli, segnate sul calendario o su un’agenda dedicata un promemoria che vi aiuti a ricordare le tempistiche corrette.

Se i sintomi dovessero scomparire dopo alcuni giorni trascorsi dall’assunzione del farmaco, continuate con l’assunzione fino a quando la dose e i tempi prescritti completi non sono terminati. Smettere di prendere il medicinale troppo presto potrebbe causare un ritorno dell’infezione.

Le forme di capsule, compresse e soluzione di Sporanox forniscono diverse quantità di farmaci che possono essere utilizzati per scopi differenti. Non passare tra le diverse forme senza il consenso e le istruzioni del medico che andrà inoltre avvertito se la condizione trattata con l’antimicotico non migliora o peggiora.

Effetti collaterali

Sporanox effetti collaterali

Gli effetti indesiderati più comuni si traducono in nausea, vomito, diarrea, disturbi di stomaco, mal di testa e vertigini. Se una di queste condizioni persiste o peggiora con il tempo, è necessario informare il medico o un farmacista.

C’è da ricordare che tutti i farmaci comportano alcuni effetti collaterali, più o meno gravi. Ma se vi è una prescrizione da parte del medico significa che i benefici sono decisamente maggiori dei rischi. Infatti, sono moltissime le persone che non portano sulla pelle e non hanno mai avuto effetti collaterali gravi.

Conseguenze serie possono però accadere. Tra queste occorre citare casi di intorpidimento, formicolii alle braccia e alle gambe, perdita del senso dell’udido, cambiamenti umorali anche gravi come stati depressivi.

Lo Sporanox può essere causa di malattie epatiche molto gravi, a volte fatali, ma questo è successo molto raramente. I segnali a cui si dovrebbe prestare attenzione sono: nausea e vomito continuo, perdita di appetito, dolore allo stomaco, occhi gialli, urina scura.

Altri effetti collaterali degni di esseri citati coinvolgono reazioni allergiche che portano una leggere eruzione cutanea. Una reazione avversa molto grave è rara, tuttavia è sempre meglio saperla distinguerla da un altro tipo di condizione che porta i rash cutanei. Chiamare il medico in caso di: eruzione cutanee, prurito, gonfiore, vertigini, problemi di respirazione.

Da ricordare che l’elenco completo dei possibili effetti collaterali dello Sporanox si trova all’interno del bugiardino che non dovete assolutamente dimenticarvi di leggere.